Luino: confermati i fondi per la nuova caserma dei Vigili del fuoco

Lo rende noto il senatore Alessandro Alfieri: risorse confermate nella programmazione triennale del ministero dell’Interno


Avarie

Le buone notizie per la nuova caserma dei vigili del fuoco di Luino arrivano da Roma: ci sono i fondi, poco meno di due milioni di euro per la realizzazione della nuova struttura che sorgerà nei pressi dell’attuale sede di Comunità Montana e del Giudice di pace.

La conferma arriva dal senatore del Partito democratico Alessandro Alfieri, componente della Commissione permanente bilancio di Palazzo Madama.

«Le risorse per la caserma dei vigili del fuoco di Luino vengono confermate nella programmazione triennale del Ministero dell’Interno. Una buona notizia per il nostro territorio. Ora al lavoro per garantire che gli ultimi passaggi burocratici vengano fatti in tempi rapidi», spiega il senatore Alfieri (nella foto qui sotto), che annuncia un’altra importante notizia per i vigili del fuoco: «Questa notte approvato un emendamento a prima firma PD che aumenta di 500 unità l’organico dei vigili del fuoco, un’altra buona notizia dopo i soldi stanziati per aumentare gli stipendi. Promesse mantenute!»

alessandro alfieri

Dal punto di vista procedurale mancherebbero dunque solo alcuni passaggi burocratici – in particolare pratiche legate all’Agenzia del demanio – che a breve dovrebbero venir superati.

Luino attende da anni lo spostamento della caserma dei vigili del fuoco che ora si trova a pochi metri dal letto del fiume Tresa, in una posizione delicata dal punto di vista idrogeologico: un mese fa circa a fronte dell’aumento della portata del fiume i 28 vigili del fuoco vennero spostati per un giorno alle scuole elementari, mentre anni fa in un’occasione il comando si allagò.

Dopo l’ultimo episodio di novembre sia la minoranza in consiglio comunale, sia i rappresentanti sindacali dei vigili del fuoco chiesero misure immediate «per dare soluzione ad un problema che si trascina da quarant’anni».

Oggi non c’è ancora una data per la costruzione della nuova caserma, ma almeno dalla capitale giunge la rassicurazione che nei capitoli di spesa del Viminale sono stati inseriti per la prossima programmazione triennale fondi necessari per il nuovo distaccamento.

di andrea.camurani@varesenews.it
Pubblicato il 12 dicembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore