“Menta e Rosmarino” presenta la rivista numero 43

La presentazione della nuova edizione si terrà domenica 15 dicembre, alle 17 al Teatro Franciscum

Generico 2018

“Menta e Rosmarino” dà appuntamento ai suoi affezionati per domenica 15 dicembre, alle 17, al Teatro Franciscum. Come da tradizione infatti, si terrà la presentazione della rivista, per l’esattezza la numero quarantatre, e l’ingresso all’evento è aperto a tutti.

L’associazione è nata diciotto anni fa, spinta da una motivazione ben precisa: “dare voce ai valori della tradizione, in particolare al bisogno di radici e di comunità in un’epoca di spaesamento e insicurezza. La formula è semplice: parlare del territorio, parlarne attraverso la sua storia, i personaggi, le tradizioni, l’arte, e poi ancora letteratura, dialetto, memorialistica minore, il tutto partendo dal presupposto che le nostre “diversità” siano un bene prezioso da difendere sempre e comunque, anche per contrastare in qualche modo l’appiattimento culturale in atto”, spiegano i fondatori.

Riguardo al numero, anticipano: “In questo numero si parla di come il paese si sia modificato anche nelle abitudini dei suoi abitanti (Amerigo Giorgetti), di una litigiosità che nei nostri paesi si fa crescente (Alberto Palazzi), di problemi ambientali (Fulvio Fagiani), del territorio che manca di preziosità gastronomiche caratteristiche (Adriano Biasoli), e poi brani letterari (Romano Oldrini, Dino Azzalin), e poi un saggio su Gianni Rodari (Maria Grazia Ferraris), un ricordo di Luigi Stadera (Maria Grazia Ferraris), articoli “tra memoria e storia” (Silvano Colombo, Silvio Ippoliti, Chiara Gatti, Francesca Boldrini, Gianni Pozzi, Gianbattista Aricocchi, Giorgio Roncari, Mariagrazia De Vecchi), interviste (Federica Lucchini e Felice Magnani) e poi ancora arte (Consuelo Farese, Carlo Martegani), dialetto (Gregorio Cerini, Mauro Marchesotti) e poi “storielle” (Alberto Palazzi, Michele Presbitero, Silvio Ciglia, Giuseppe Cassarà) e un racconto di Natale (Sara Boldetti).

Presentatore ufficiale della serata sarà Adriano Biasoli, mentre il compito di presentare la rivista, è affidato a Tiziana Zanetti, ricercatrice dell’Istituto di Antropologia di Milano, esperta in diritto dell’arte e del patrimonio culturale.  Come sempre ci delizierà con alcune letture Betty Colombo, attrice molto amata dal pubblico di Menta e Rosmarino (e non solo).

Successivamente sarà la volta di Chicco Colombo, eclettico personaggio della cultura varesina, il quale ci farà rivivere “vecchie” emozioni con i burattini della tradizione.

Menta e Rosmarino desidera che la presentazione della rivista sia anche occasione per un simpatico e proficuo momento di incontro tra i lettori e pertanto auspica che i presenti possano trattenersi oltre il termine della stessa (ore 18.30 circa). Nel corso di questo momento consociante saranno offerte deliziose squisitezze gastronomiche. L’ingresso è libero.

di
Pubblicato il 10 dicembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore