Al cinema con il Commissario Montalbano (e non solo)

Per tre giorni la nuova puntata del Commissario sarà nelle sale. Al cinema anche il film francese "Doppio sospetto", il drammatico "La Gomera - L'isola dei fischi" mentre dall'Italia arriva "L'Italia"

Cinema

Le indagini del commissario Montalbano arrivano al cinema per la prima volta. Un evento speciale di tre giorni, dal 24 al 26 febbraio, per visionare in anteprima il primo episodio. Un modo per accompagnare l’arrivo delle due nuove puntate che saranno  poi trasmesse su Rai Uno. Nelle sale cinematografiche l’episodio “Salvo amato, Livia mia”, una nuova indagine del Commissario Salvo Montalbano.

Dalla Francia arriva la pellicola “Doppio sospetto” per la regia di Olivier Masset-Depasse con Veerle Baetens, Anne Coesens, Mehdi Nebbou, Arieh Worthalter, Jules Lefebvres, Luan Adam, André Pasquasy. Il film è ambientato agli inizi degli anni Sessanta: Alice e Céline abitano in due case a schiera gemelle e sono legate da una grande amicizia che le porta a condividere ogni cosa. Questa armonia perfetta si spezza il giorno in cui Alice assiste, impotente, alla morte accidentale di Maxime, il figlio di Céline.

Nelle sale anche “La Gomera – L’isola dei fischi” per la regia di Corneliu Porumboiu. Una film drammatico ambientato alle Canarie dove  Cristi, un ispettore di polizia di Bucarest, s’imbarca per imparare in fretta il Silbo, un linguaggio fischiato che i contadini del luogo. Il poliziotto è determinato a utilizzare quel codice, segreto ai più, per ben altro scopo: liberare un mafioso rumeno dalla prigione ed entrare in possesso di un’ingente somma di soldi sporchi.

Si entra in campo con “La partita”, un film che racconta di sogni, di speranze e calcioscomesse con uno straordinario Pannofino. Alla regia Francesco Carnesecchi, in arte Frank Jerky che ha fino ad oggi firmato interessanti cortometraggi e che arriva nelle sale con una storia di rivalsa, di sogni e di vita vera.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore