Se i genitori sono separati, i bambini possono spostarsi da un comune all’altro

L'avvocato Marco Natola risponde ad una delle domande più frequenti: "Posso muovermi per andare a prendere o portare mio figlio se sono separato?" La risposta è sì

genitori

“Non posso più muovermi dal comune in cui risiedo: come faccio a vedere i miei figli se sono separato/separata?”

Molti genitori separati che vivono lontani dall’ex coniuge, in queste ore si stanno domandando quale sia il comportamento da tenere per non incorrere in sanzioni, che sono penali e pecuniarie, dopo il nuovo decreto che vieta gli spostamenti da un comune all’altro se non per ragioni gravi, di salute o di lavoro.

La risposta ci arriva da Marco Natola, avvocato varesino che chiarisce i termini della questione: «Già nel decreto dell’11 marzo si faceva espressamente riferimento alla questione (leggi qui): si diceva che “gli spostamenti per raggiungere i figli minorenni presso l’altro genitore o comunque presso l’affidatario, oppure per condurli presso di sé, sono consentiti, in ogni caso secondo le modalità previste dal giudice con i provvedimenti di separazione o divorzio”.

Il nuovo decreto, quello del 22 marzo, non prevede nulla di diverso. Quindi i genitori potranno accompagnare i figli dall’ex coniuge anche se vive in un comune diverso. Dovrà ovviamente munirsi dell’autocertificazione con la quale motiverà la ragione dello spostamento, sia quando avrà il bambino a bordo dell’auto sia quando rientrerà al suo domicilio»

«Insomma – conclude Natola – il diritto dei figli a frequentare entrambi i genitori è comunque più forte dei divieti di movimento imposti dal decreto #IoRestoaCasa della presidenza del consiglio»

 

Da oggi il divieto per le persone fisiche di spostamenti tra comuni

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore