Un ponte d’amicizia e di pace tra Cantello e l’India

Lockdown in India: da Cantello un gruppo di tredicenni in aiuto della Good Samaritan Mission di Mumbai

Cantello - Progetto Cantello Mumbai scuola media

A seguito del lockdown in India, a Mumbai, nelle zone più povere e ai margini delle stazioni ferroviarie, migliaia di persone sono alla fame. La Good Samaritan Mission, che sorge nella slum-area di Vikhroli, ha lanciato un allarme raccolto dagli studenti che frequentano la terza media dell’I.C. Giovanni XXIII di Cantello.

A Mumbai mancano cibo e beni di prima necessità per le centinaia di famiglie che vivono in baracche di fortuna.
La Good Samaritan Mission, casa di accoglienza per bambini e adolescenti provenienti dalle zone più povere della megalopoli, ha deciso di aiutare chi ha perso tutto, anche i pochi spiccioli su cui si basa la sopravvivenza giornaliera, portando riso, farina, olio, a chi vive nelle strade e sotto i ponti vicini agli snodi ferroviari adesso chiusi. Stiamo parlando di migliaia di persone. Alcune famiglie sono direttamente imparentate con i ragazzini ospiti da anni nelle case della GSM.

Peter Paul Raj, fondatore della missione, ha dato fondo alle scorte di cibo, risparmiando giusto il necessario per i circa 70 ospiti divisi nelle tre case di Vikhroli. Ma la situazione è drammatica la crisi sanitaria si è trasformata in crisi umanitaria.

Da due anni i ragazzi italiani hanno stretto amicizia a distanza con gli ospiti della missione e, in collaborazione con l’associazione di volontariato Frame Project Onlus, hanno raccolto denaro per ristrutturare la casa che accoglie le bambine.
Adesso l’emergenza seguita alla diffusione del Covid-19 ha posto una nuova sfida a questi giovani studenti che hanno sentito ancora più forte la necessità di aiutare i loro amici indiani.

I ragazzi si sono interrogati sul destino dei loro coetanei e non solo. L’anno precedente avevano raccolto denaro suonando in sagre di paese e con un banchetto nel contesto della Festa degli asparagi di Cantello. Quest’anno l’epidemia diffusa ha reso impossibile qualsiasi iniziativa. O quasi: perché con i loro insegnanti hanno cantato e suonato a distanza, ognuno a casa propria, il brano di Bob Marley Three Little Birds, un testo significativo che guarda con speranza al futuro. Un’azione solidale che ha preso il titolo di Musical Bridge – Thinking of Mumbai.

Quello che era nato come un piccolo progetto di solidarietà si è trasformato in una campagna di crowdfunding nazionale.

Con questo brano, cantato e ballato da Cantello a Mumbai, è stato creato un ponte solidale tra i due paesi.
Una maniera per rompere l’isolamento a cui i nostri ragazzi sono costretti da mesi, per tornare a sentirsi parte di un contesto sociale, per affrontare le sfide della vita con entusiasmo e uno sguardo maturo verso un orizzonte ampio.

Insomma, i ragazzi di Cantello rispondono all’emergenza Covid-19 a Mumbai da veri abitanti del mondo!  

Campagna solidale promossa da Frame Project Onlus  www.progettoframe.org

Puoi aiutare con una donazione IBAN:  IT90T0840450240000000000738

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 13 Maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.