Varese News

Da Villadossola al Regno Unito, la storia di Tiziana in un libro

Nel suo primo libro "Diario di un cervello in fuga nel XXI secolo", Tiziana Lilò racconta la sua avventura di 220 giorni a Newcastle alla ricerca di un nuovo futuro insieme al compagno

tiziana lilò libro

Lasciare tutto: lavoro, amici e famiglia, per partire zaino in spalla alla ricerca di una nuova vita in Gran Bretagna. È l’avventura lunga 220 giorni che Tiziana Lilò, di Villadossola, ha vissuto insieme al suo compagno nel 2008, e che ha deciso di raccontare nel suo primo libro “Diario di un cervello in fuga nel XXI secolo”. Uscito il 18 giugno 2020, proprio come un vero diario il libro racconta in modo ironico le situazioni, i problemi e le sorprese che Tiziana ha incontrato durante i suoi giorni all’estero, ma anche alcune informazioni utili per chi volesse seguire la stessa strada.

«Fin dal principio – racconta Tiziana – il nostro obiettivo era quello di trasferirci in Regno Unito per costruire un nuovo futuro. Così nel 2008 ho preso un anno di aspettativa dallo studio tecnico in cui lavoravo e lavoro tuttora, mentre il mio compagno ha lasciato il suo impiego in Svizzera. Siamo partiti per Newcastle senza un lavoro, e senza una casa ad aspettarci, solamente il contatto di un nostro conoscente che abitava là».

Fin dal loro arrivo in Gran Bretagna, Tiziana e il suo compagno hanno lavorato per lo più nel campo della ristorazione. Grazie alla sua laurea in architettura, Tiziana è riuscita a ottenere anche una posizione in uno studio tecnico, e per un certo periodo ha svolto tre lavori contemporaneamente. «Vivere da “migrante” – afferma Tiziana – è un’esperienza unica da vivere in prima persona. Abbiamo conosciuto tante persone belle e meno belle. Abbiamo avuto la fortuna di incontrare subito uno straniero che ci ha aiutato a trovare casa e lavoro. Abbiamo incontrato anche un’altra coppia di fidanzati italiani, arrivati in Inghilterra nella nostra stessa situazione e con il nostro identico sogno».

Una storia che Tiziana ha deciso di raccontare nel suo primo libro: “Diario di un cervello in fuga nel XXI secolo”. Il libro ripercorre con una nota di ironia le vicende più belle, ma anche quelle spiacevoli e le curiosità che l’autrice ha incontrato nel corso della sua lunga avventura. Il libro contiene anche diverse informazioni e alcuni consigli pratici per districarsi al meglio tra le pratiche necessarie per iniziare a vivere in Regno Unito. «L’idea di scrivere un libro -ricorda Tiziana – è nata mentre ci trovavamo ancora alle prese con tutte le peripezie del nostro trasferimento a Newcastle. Volevo raccontare la nostra storia, ma anche aiutare chiunque avesse voluto seguire un percorso simile».

Nel libro c’è spazio anche per la musica. Dopo aver ricevuto l’autorizzazione da parte della Warner Chappel Music italiana, Tiziana infatti ha deciso di intitolare ogni capitolo del suo libro con il nome di una canzone di Luciano Ligabue. «Sono un’ammiratrice di Ligabue – spiega Tiziana – fin da quando ero un’adolescente. Mentre ero in Inghilterra mi è capitato spesso di rispecchiarmi all’interno di alcune delle sue canzoni, che ora danno il nome anche ai capitoli del mio libro».

“Diario di un cervello in fuga nel XXI secolo” è stato pubblicato il 18 giugno da PubMe per la collana I Read It/Io me lo leggo. Il libro è disponibile in versione ebook su tutte le principali piattaforme online (Amazon, Ibs…). la versione cartacea si può acquistare in libreria, ma soilamente su prenotazione

di
Pubblicato il 22 Luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.