La grandine ha danneggiato l’auto, ecco come chiedere il risarcimento

I chicchi di ghiaccio hanno rovinato la carrozzeria o spaccato i vetri della vostra macchina? Ecco in pochi passaggi cosa dovete fare per chiedere il risarcimento

Maltempo venerdì 24 luglio 2020

La vostra auto è stata danneggiata dalla forte grandinata che ha colpito questa mattina, venerdì 24 luglio, la nostra provincia? Vi spieghiamo in pochi passaggi come chiedere il risarcimento dei danni alla vostra assicurazione.

L’assicurazione auto per grandine è una copertura accessoria che rientra nella categoria degli eventi atmosferici, quindi anche frane, valanghe, trombe d’aria e altre calamità naturali di questo tipo. Il costo annuale da sostenere per inserire la copertura grandine all’interno della propria rc auto si aggira in media intorno ai 150€: se avete un’auto nuova, e magari non potete ripararla in garage, è meglio assicurarla anche contro questa calamità.

Per ottenere il risarcimento dei danni causati da una grandinata che ha ammaccato l’auto (ma le precipitazioni più violente possono provocare pure la rottura del parabrezza e/o del lunotto)  è necessario presentare richiesta di risarcimento alla propria compagnia assicurativa, allegando foto e documenti che accertino la veridicità del fatto. Possono inoltre aiutare a ottenere un rapido risarcimento la denuncia del fatto a Forze dell’ordine Vigili de Fuoco o Protezione Civile, oltre al bollettino dell’Osservatorio Meteo più vicino che certifichi l’avvenuta grandinata nel giorno e nell’orario indicati nella domanda e, perché no, qualche articolo di giornale che dimostri la particolare violenza della grandinata (come questo ndr).

Dopo aver ricevuto la richiesta di indennizzo, la compagnia nomina un perito che ha il compito di accertarsi che i fatti siano effettivamente andati come descritti dall’assicurato. In particolare il perito avrà il compito di visionare attentamente la vettura per verificare che i danni siano stati davvero provocati dall’evento naturale (la grandine) e stimare la cifra necessaria alla eventuale riparazione del veicolo. La stima dei costi di riparazione e del relativo risarcimento viene stabilita tenendo conto di una serie di elementi quali:

  • eventuale presenza nel contratto dell’assicurazione auto della effettiva copertura dei danni da grandine

  • valore di mercato del veicolo, prendendo a riferimento temporale il giorno precedente all’evento atmosferico

  • massimali

  • franchigie

  • scoperti.

    (Facile.it)

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 24 Luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.