Elezioni, 44 candidati per 13 comuni al voto

Presentate liste e candidati alle amministrative del 20 e 21 settembre. Elezioni a Casorate, Gemonio, Golasecca, Gorla Maggiore, Laveno, Lonate, Luino, Masciago, Origgio, Saronno e Somma Lombardo. Al voto anche Legnano e Parabiago

Elezioni 2019

Si è chiusa nella tarda mattinata di oggi la consegna delle liste elettorali per le amministrative del 20 e 21 settembre 2020.

VAI ALLO SPECIALE ELETTORALE DI VARESENEWS

TUTTI I COMUNI AL VOTO

Casorate Sempione, Gemonio, Golasecca, Gorla Maggiore, Laveno Mombello, Lonate Ceppino, Luino, Masciago Primo, Origgio, Saronno e Somma Lombardo i comuni della provincia di Varese che andranno al voto.

Si vota anche a Legnano e Parabiago, nell’AltoMilanese e ad Arona, Stresa, Crevaldossola, Belgirate e Baveno nella zona piemontese del Lago Maggiore.

Un eventuale secondo turno potrebbe coinvolgere i comuni di Somma e Saronno nel Varesotto, oltre a Legnano e Parabiago. Non va al ballottaggio invece il comune di Luino.

SARONNO

Sono cinque i candidati sindaco in lizza a Saronno, la quarta città della provincia di Varese con i suoi oltre 39 mila abitanti. Il sindaco uscente Alessandro Fagioli scende in campo con una coalizione che riunisce tutto il centrodestra: Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia e la civica Saronno al Centro ne fanno parte, con tutta la squadra di assessori uscenti distribuiti nelle varie compagini. Il 31 agosto è annunciato l’arrivo in città di Matteo Salvini.

Il centrosinistra corre unito con Augusto Airoldi  come candidato sindaco. Con lui Partito Democratico e le due liste civiche Tu@ Saronno e Lista Civica Airoldi sindaco. Capolista del Pd il candidato di 5 anni fa Francesco Licata. Torna in corsa anche l’ex sindaco Pierluigi Gilli, primo cittadino per 10 anni dal 1999 al 2009. Corre sostenuto da una lista civica, Con Saronno, è una più politiche che riunisce Azione, +Europa e Italia Viva. In lista il consigliere comunale uscente ed ex assessore Francesco Banfi e l’ex vicesindaco Annalisa Renoldi. Già fissato per settembre gli incontri con Matteo Renzi e Carlo Calenda.

Ci riprova il Movimento 5 Stelle, con Luca Longinotti come portacolori e due capolista giovanissimi (Valeria Checchi e Luca Mantegazza). Non c’è il consigliere comunale uscente penta stellato Davide Vanzulli. Obiettivo Saronno è il vero outsider della competizione. Una donna, l’unica del lotto, come candidata sindaco: Novella Ciceroni, affiancata da un gruppo di candidati per la maggior parte alla prima esperienza. Il viola è il colore scelto dalla lista civica, che ha tra i propri cavalli di battaglia la difesa dell’ospedale cittadino e la riqualificazione delle aree dismesse.

SOMMA LOMBARDO

Tre i candidati a Somma Lombardo: Stefano Bellaria, il sindaco uscente è sostenuto da Partito Democratico Somma Lombardo, Somma al Centro, Somma Civica, Sinistra per Somma.  La coalizione del centrodestra con Lega Somma Lombardo, Fai centro con Somma Ideale, Forza Italia Somma Lombardo appoggia invece la candidatura di Alberto Barcaro mentre il circolo di Fratelli d’Italia ha dato la sua fiducia a Manuela Scidurlo dopo la decisione di correre da soli.

LUINO

L’attenzione è puntata in particolare sui comuni più grandi come Luino dove la corsa per le amministrative si gioca con quattro schieramenti, due dei quali nati dalla frattura politica delle componenti del Centrodestra. Da una parte la Lega, sostenuta da “Lombardia Ideale” e “Luino Civica” che schierano candidato l’attuale vicesindaco Alessandro Casali con la lista “#Luinesi”. Dall’altra Fratelli d’Italia e Forza Italia puntano su Franco Compagnoni, attuale capogruppo della minoranza consiliare e caldeggiato dal sindaco in carica Andrea Pellicini, in lista come consigliere nello schieramento “Sogno di Frontiera”. La rottura in casa centrodestra è avvenuta dopo un lungo fraseggio e numerose riunioni che si sono incagliate sul nome da proporre e hanno preso due strade diverse nell’ultima decade di luglio.

A dire il vero il primo fra i candidati a venire allo scoperto è stato Furio Artoni che con “Azione Civica per Luino e Frazioni” propone la guida della città con una compagine eterogenea distante dai partiti tradizionali. “Proposta per Luino” è infine una lista civica che si pone nell’area di Centrosinistra e candida come sindaco Enrico Bianchi, già segretario locale del Partito Democratico negli scorsi anni presentatosi agli elettori a Palazzo Verbania il 25 luglio assieme alla su squadra.

LAVENO MOMBELLO

A Laveno è corsa a quattro: l’attuale vicesindaco e assessore ai servizi sociali, Paola Sabrina Bevilacqua è la scelta del centrosinistra. A sfidarla Andrea Trezzi, sostenuto dal centrodestra con la lista “Il domani inizia oggi” (FdI, Lega, FI e indipendenti), Luca Santagostino di Civitas e Giancarlo De Bernardi, già vicesindaco della giunta Giacon, appoggiato dal gruppo Idea Lista.

MASCIAGO PRIMO

Si preannuncia interessante anche la sfida a Masciago. Tre le liste in corsa: Giorgio Piccolo con la lista “Per Masciago Primo”, Giorgio Rizzitano con Avanti Masciago e Marco Magrini. Il consigliere provinciale si candida per la lista “Masciago al Centro” ma dovrà lasciare l’incarico in Provincia a Varese.

GEMONIO

Samuel Lucchini e Fabio Felli sono i due candidati in corsa per la carica di sindaco a Gemonio. Il primo, sindaco uscente, è sostenuto dalla lista Impegno Civico mentre il secondo, ex primo cittadino tra il 2005 e il 2015 si presenta a capo di “Insieme per Gemonio”.

GORLA MAGGIORE 

Da un lato c’è Fare Comune Gorla Maggiore con Zappamiglio che punta molto sui risultati raggiunti in questi anni da sindaco e propone la visione di paese per il 2030 nella quale racconta di come cambierà il centro storico. Dall’altro c’è Rita Colombo che si è presentata ai cittadini in un incontro all’aperto lo scorso 3 agosto. Il programma di Qui Progetto Gorla punta molto sul recupero della parte naturalistica del paese,

LONATE CEPPINO

Sempre in Valle Olona, a Lonate Ceppino la sfida è tra la candidata leghista Clara Dalla Pozza, già assessore nella giunta guidata da Emanuela Lazzati, e Stefania Zanasca della lista civica Lonate in Comune.

CASORATE SEMPIONE

A Casorate la sfida sarà a due: Dimitri Cassani, il sindaco uscente si ripresenta con la lista Rinascita Civica che si contrappone a Martina Grasso candidata di Casorate Aperta.

GOLASECCA

Due gli schieramenti in corsa per le elezioni a Golasecca. Da un lato il sindaco uscente Claudio Ventimiglia che guida la lista Aria Nuova, dall’altro Maddalena Reggio, ex primo cittadino. Gli stessi candidati sono stati protagonisti dell’ultima tornata elettorale, quella del 2015 che ha visto l’elezione di Ventimiglia per una cinquantina di voti.

ORIGGIO

Quattro i candidati che si sfidano a Origgio: Evasio Regnicoli è sostenuto da Lega Nord – La Civica di Origgio, Sabrina Banfi per Origgio Democratica, Daniele Ceolin con Origgio 2020 e Andrea Azzalin con Promuovere Origgio

TUTTI I COMUNI AL VOTO

 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 22 Agosto 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.