Quantcast

A Viggiù un’intera famiglia intossicata dal pane all’hashish

Madre, padre, figlio e un amico ingeriscono il particolare manicaretto che li ha portati all'ospedale

pane

Pensavano al prodotto genuino, invece quel pane li ha intossicati, mandandoli all’ospedale: un’intera famiglia è dovuta ricorrere alle cure mediche e al ricovero per aver ingerito nella tarda serata di ieri, giovedì, del pane all’hascisc.

È successo a Viggiù e i mezzi del 118 sono intervenuti nel cuore della notte.

Erano quasi le 2 quando i lampeggianti dei mezzi di soccorso hanno illuminato la strada coi soccorritori che giunti sul posto hanno ascoltato l’incredibile racconto degli intossicati.

Dalle prime informazioni madre, padre, figlio di 15 anni e un amico di famiglia (maggiorenne) hanno assunto del pane confezionato con olio di hascisc, uno stupefacente che si solito contiene alti volumi di principio attivo e che viene consumato assieme al tabacco di sigaretta.

Invece questa volta sembra che l’ingrediente sia stato messo nell’impasto e circa un’ora dopo aver ingerito il pane la famiglia e l’amico ha cominciato ad avvertire dolori al petto tali da dover chiamare l’ambulanza.

Le condizioni dei feriti, portati all’ospedale, non sono gravi: è escluso che i ricoverati siano in pericolo di vita.

Sul posto sono arrivati anche i carabinieri della stazione di Viggiù che stanno compiendo gli accertamenti del caso.

 

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 agosto 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore