Anziani: Gadda (Iv), coinvolgere Terzo settore in processo riforma sanitaria

La deputata di Italia Viva interviene a proposito della denuncia di Claudia Fiaschi portavoce del Forum nazionale del terzo settore

maria chiara gadda

«Escludere i rappresentanti del Terzo Settore dalla Commissione per la riforma dell’assistenza sanitaria e sociosanitaria degli anziani istituita dal Ministero della Salute è un grave errore». Lo dichiara Chiara Maria Gadda, deputata di Italia Viva, a proposito della denuncia di Claudia Fiaschi, portavoce del Forum nazionale del terzo settore. «Bisogna sanare con urgenza – continua – perché altrimenti si priverebbe il processo riformatore del contributo fondamentale del Terzo settore, che ha competenze consolidate nel campo delle politiche attive, dell’inclusione sociale, e nell’assistenza domiciliare e residenziale per le persone anziane e più fragili. Se vogliamo pensare a un nuovo modello di Welfare, vicino ai bisogni delle persone e attento ai mutamenti in atto nella società che l’emergenza covid ha messo in luce, è fondamentale coinvolgere in questo percorso anche il Terzo settore. Nel nostro Paese per troppi anni si è trascurato l’impatto dei cambiamenti demografici in atto. Questo processo di riforma del sistema sanitario a cui sta lavorando il ministro Speranza, insieme al family act della ministra Bonetti, vanno nella direzione giusta. A maggiore ragione quindi serve una riflessione collegiale con i soggetti più rappresentativi della comunità».
«Conosco la sensibilità del ministro Speranza su questi temi e, sono certa coglierà la sollecitazione venuta da Claudia Fiaschi e dal Forum del Terzo Settore per rimediare» conclude la deputata.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore