Varese News

Luigi Gubitosi, biografia dell’AD TIM

Dall’ingresso in FIAT alla direzione generale di TIM: Luigi Gubitosi e la sfida al digital divide

luigi gubitosi

Luigi Gubitosi, nato a Napoli in data 22 maggio 1961, ricopre attualmente la carica di Amministratore Delegato e Direttore Generale di TIM. Da novembre 2020, è entrato a far parte del board di Gsma, la principale associazione su scala globale che riunisce oltre 750 operatori delle telecomunicazioni. Luigi Gubitosi ha ricoperto importanti incarichi manageriali per rinomate aziende italiane tra cui FIAT, Wind Telecomunicazioni, Alitalia e Rai.

Il percorso accademico di Luigi Gubitosi

Luigi Gubitosi ha conseguito, inizialmente, una laurea in Giurisprudenza presso l’Università Degli Studi Di Napoli Federico II. Successivamente, in accordo con la scelta di proseguire gli studi all’estero, ha individuato nella “London School of Economics and Political Science”, prima, e nell’“Institut européen d’administration des affaires” di Fontainebleau, poi, due opportunità di crescita accademica.

Il percorso universitario intrapreso ha permesso a Luigi Gubitosi di cogliere, fin da subito, considerevoli occasioni nel mondo del lavoro, in primis all’interno del Gruppo FIAT, nel quale entra nel 1986.

Luigi Gubitosi, il percorso da FIAT ad Alitalia

La permanenza di Luigi Gubitosi in FIAT, fino al 2005, ha portato il manager a ricoprire il ruolo di direttore finanziario, assicurandosi gradualmente posizioni sempre più prestigiose nelle gerarchie del Gruppo. Nel corso della sua esperienza, Luigi Gubitosi è diventato dunque membro del consiglio di amministrazione di FIAT Auto, Ferrari, CNH, Iveco, Itedi – Italiana Edizioni, Comau e Magneti Marelli.

Una volta conclusa l’esperienza in FIAT, Luigi Gubitosi ha poi proseguito la sua carriera professionale assumendo il ruolo di direttore finanziario e Amministratore Delegato presso Wind Telecomunicazioni (2005- 2011) e, successivamente, gli incarichi di Commissario Straordinario (maggio 2017) e Presidente esecutivo di Alitalia.

Luigi Gubitosi è stato, inoltre, Direttore Generale della Rai tra il 2012 ed il 2015.

Luigi Gubitosi e TIM

Luigi Gubitosi viene inizialmente nominato membro del CdA di TIM nel maggio 2018 e, in seguito, Amministratore Delegato e Direttore Generale il 18 novembre dello stesso anno, succedendo ad Amos Genish.

Convinto nel perseguire l’abbattimento del Digital Divide infrastrutturale e del gap culturale degli italiani per internet, Luigi Gubitosi si è impegnato nel progetto “Operazione Risorgimento Digitale”: un piano nazionale per l’arricchimento delle competenze digitali degli italiani, una vera e propria “scuola di Internet” aperta a tutti i cittadini e alle aziende potenzialmente interessate.

A valle del suo operato, Luigi Gubitosi è stato eletto nel board di GSMA, organizzazione che rappresenta gli interessi degli operatori di rete mobile in tutto il mondo, per il mandato che va da gennaio 2021 a dicembre 2022.

Infine, a partire dal 20 maggio 2020, sotto la presidenza di Carlo Bonomi, ricopre il ruolo di vicepresidente di Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici ed è membro del Comitato Fisco e Corporate Governance di Confindustria.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 22 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.