Ripuliti i boschi dello spaccio fra Tradate e Venegono Inferiore

Operazione con diverse unità delle forze dell’ordine e protezione civile per intervenire nelle piazze di spaccio

Generica 2020

Una mattina passata a setacciare i boschi dello spaccio fra Tradate e Venegono Inferiore: è successo mercoledì, ma non c’erano solo le forze dell’ordine – carabinieri, polizia e guardia di finanza – bensì anche gli amministratori dei comuni interessati dal fenomeno dello smercio di grandi quantitativi di stupefacenti che assieme ai volontari della protezione civile hanno ripulito le zone di degrado dove si trova si tutto.

Cartacce e sacchi della spazzatura, materassini e cellophane per giacigli approntati per vincere il sole e ripararsi dalle intemperie. Addirittura batterie delle auto con le quali è possibile ricaricare i cellulari o assicurarsi qualche ora di luce durante le ore più buie.

Non è stato rinvenuto stupefacente, o armi: gli unici spacciatori presenti, tre, sono riusciti ad allontanarsi primo dell’arrivo delle squadre di agenti in divisa.

Positivo il commento del sindaco Mattia Premazzi, sindaco di Venegono Inferiore (sua la foto pubblicata su fb): «Polizia, carabinieri, guardia di finanza con unità cinofile, polizie locali, con il supporto degli operai del nostro comune della Protezione Civile e del Parco Pineta per ripulire i luoghi dello spaccio. Grazie a tutti gli operatori che hanno dato il loro contributo per smantellare un bivacco di spaccio tra Venegono Inferiore e Tradate!!! Avanti così non molliamo».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 25 Giugno 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.