L’Asd Avo Academy risponde a Qui Progetto Gorla: “Nessun degrado al campo di via Roma”

La società sportiva replica all'interrogazione presentata dal gruppo di opposizione in consiglio comunale: "Erba ingiallita? Si era rotto il sistema di innaffiamento"

asd avo academy

Riceviamo e pubblichiamo la replica dell’Asd Avo Academy di Gorla Maggiore in merito all’articolo in cui si riportava dell’interrogazione presentata dal gruppo di minoranza in consiglio comunale Qui Progetto Gorla, relativa alla situazione in cui verserebbe il campo sportivo di via Roma, dato in gestione dal Comune alla neonata società sportiva.

Qui Progetto Gorla preoccupata per le condizioni del campo di via Roma

Gentilissima redazione,

leggiamo con molto stupore l’articolo riguardante l’interrogazione dal gruppo consigliare “qui progetto Gorla”, i miei genitori mi hanno insegnato che quando un ospite si recava presso casa nostra gli si dava prima di tutto il benvenuto, capiamo però che non tutti abbiano ricevuto la stessa educazione.
Vorrei provare a ripercorrere i primi mesi di questa nuova esperienza a Gorla Maggiore da parte dell’A.V.O. Academy:

PROGETTO SPORTIVO
Fin dal giorno dell’insediamento (marzo 2021) abbiamo deciso di porci in maniera collaborativa e costruttiva nei confronti di diverse realtà associative locali
Vorrei rimarcare anche per chi ha scarsa memoria che tale periodo è coinciso con i vari lockdown e zone rosse in cui l’attività sportiva era ovviamente vietata se non a livello individuale ma nonostante ciò siamo riusciti, con mille difficoltà (covid compreso), ad attivare la scuola portieri a maggio; contestualmente la figc ha dato la possibilità alle società di poter riprendere l’attività sportiva di gruppo e questo ha inevitabilmente penalizzato società come la nostra poiché giustamente gli atleti hanno ripreso le attività con le proprie società di appartenenza.
In tutto questo il gruppo “qui progetto Gorla” avendo al proprio interno “uomini di calcio” (che casualmente fanno parte o facevano parte della società che gestiva l’impianto prima di noi, ma sono sicuro che si tratti solo di una casualità e non c’è nessun secondo fine nel tentativo di screditare il nostro operato) saprà benissimo che le stagioni sportive partono il 1 luglio e terminano il 30 giugno, quindi saprà benissimo che la vera vita sportiva di una società inizia i primi di settembre, come mai tutta questa fretta di giudicare il nostro operato? riuscite a trovarmi esempi di società dilettantistiche che operano nei mesi di luglio e agosto?

CAMPUS ESTIVO
A differenza di quanto sostenuto dal gruppo consigliare, ad oggi il camp estivo lo consideriamo un grande successo, ci sono una media di 30/40 bambini di ambo i sessi e inoltre si è creata una bellissima sinergia con l’oratorio feriale attraverso degli scambi reciproci che ci hanno permesso di ospitare diversi gruppi di ragazzi settimanalmente per attività calcistica per tutta la durata dell’oratorio e per i nostri ragazzi sono stati messi a disposizione spazi oratoriali quali piscina e campo da beach volley rendendo felici tutti i bambini. Altra collaborazione importante anche con il MA.GO camp che 2 volte a settimana per tutta la durata del camp, attraverso i nostri istruttori, ha avuto la possibilità di poter svolgere allenamenti mirati da noi. Bellissima anche la Partnership con il Tennis Gorla Maggiore che una volta a settimana ci hanno dato la possibilità di far provare questo sport. Come dimenticare la testimonianza del gorlese Stigliano sulla sua esperienza alla Dakar, oppure il nostro attore Beniamino Cicco con il progetto CalciAttori e Calciattrici…tutto questo ci ha dato la possibilità di poter far vivere l’impianto sportivo a 60/70 ragazzi a settimana (di cui diversi gorlesi) e non ci sembra assolutamente un risultato deludente.
Quanti camp estivi sono stati organizzati negli anni precedenti presso il centro sportivo?

DEGRADO DELL’IMPIANTO
L’ingiallimento del campo risale a 3 settimane fa, in concomitanza con la rottura della pompa che non ci ha permesso di irrigare per una settimana unitamente al caldo che non ha aiutato, sarebbe bastato passare in questi giorni per notare che il campo sta pian piano riprendendo il colore. Definire l’impianto degradato e in stato di abbandono è alquanto ridicolo e vergognoso ma siamo sicuri che il gruppo consigliare potrà dimostrare tale accusa perché se così non fosse ci tuteleremo nelle sedi opportune.

In conclusione facciamo veramente fatica a capire le motivazioni di cotanta polemica nei confronti di una società che fin da subito si è messa a disposizione della comunità, probabilmente il gruppo Qui progetto Gorla sta pagando “l’inesperienza” in ambito amministrativo

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 22 Luglio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.