Qui Progetto Gorla preoccupata per le condizioni del campo di via Roma

Erba ingiallita e campetti abbandonati al degrado. La lista di minoranza chiede spiegazioni all'amministrazione sulla gestione di Avo Academy

pallone calcio

A distanza di 5 mesi dall’affidamento del campo sportivo di via Roma alla nuova società sportiva Avo Academy #Qui progetto Gorla interroga l’amministrazione comunale sui risultati di questa nuova gestione con un’interrogazione scritta all’amministrazione.

Le domande della minoranza vertono principalmente sul rispetto del regolamento stipulato tra comune e la nuova società, in particolare sul rispetto delle tempistiche delle operazioni settimanali di conduzione, controllo, pulizia e manutenzione ordinaria previste da regolamento.

Il gruppo ha raccolto le diverse perplessità di molti gorlesi visto lo stato di degrado dell’area e dell’ingiallimento del manto erboso: «Sembra che gli accordi previsti da regolamento come l’irrigazione e il falcio del campo, come la manutenzione e la cura dell’impianto, non vengano rispettati. Anche l’apprezzato tentativo di realizzare un camp con la società del Monza Calcio dal 12 al 16 luglio, il quale fu anche promosso con video e presentazione presso le scuole elementari, non ha riscosso il successo sperato, senza una risposta positiva da parte dei cittadini, destinando il campo a pochi bambini» – scrivono nell’interrogazioni i consiglieri di opposizione.

La società è nata da poco se Qui progetto Gorla lo sa bene: «Sappiamo che per organizzarsi nella gestione di un impianto tale serva tempo, probabilmente i problemi sono causati dall’inesperienza ma d’altro canto è corretto porre certi quesiti da parte di chi ha a cuore questo pezzo di Gorla».

Il rammarico del gruppo di minoranza e dei gorlesi riguarda sì il campo sportivo ma ancor di più «lo stato di desolazione di quest’angolo di paese, aggravato anche dalla chiusura e lo stato di degrado dei “Campetti”. Questo luogo sempre più abbandonato, porta tutti a un po di nostalgia ricordando gli anni passati in cui era un polo di attrazione e divertimento per grandi e piccini, ma ora andato perso».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 21 Luglio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.