La comunità di Mornago consegna nuovi aiuti medicinali per l’Ucraina

Nuova consegna di materiali, frutto della raccolta avviata dall’amministrazione comunale con volontari della Protezione Civile e La Varesina Emergenza ONLUS. Grande generosità dei mornaghesi

Mornago generica generiche

Continua a Mornago la campagna di raccolta medicinali promossa dall’amministrazione comunale in collaborazione con volontari del gruppo Comunale di Protezione Civile e La Varesina Emergenza ONLUS.

I volontari hanno consegnato all’associazione “Aiuti umanitari da Italia”, nella sede di Busto Arsizio, tre scatoloni di medicinali destinati alla popolazione Ucraine martoriate dal conflitto bellico, frutto della generosità della popolazione Mornaghese.

«Ancora una volta di fronte a un’emergenza gigantesca, come la guerra in Ucraina, il nostro territorio ha risposto con grande generosità – sottolinea l’assessore ai servizi sociali e alla persona Maurizio Bigarella – il buon cuore della popolazione Mornaghese che ci ha permesso oggi di far pervenire altri aiuti concreti».

La raccolta continua comunque presso la farmacia di Mornago e di Villadosia.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 26 Aprile 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.