Il sindaco lancia un appello in Consiglio Comunale a Busto Arsizio: “Gigi Farioli la città ha bisogno di te”

Antonelli ha voluto lanciare un appello al suo predecessore che sta affrontando un momento difficile e che manca da tempo in aula. Approvato l'atto di indirizzo per una nuova società per l'igiene ambientale

gigi farioli

Il consiglio comunale di Busto Arsizio si è aperto ieri sera con un pensiero al consigliere Gigi Farioli che da tempo non partecipa più alle sedute a causa dei problemi di salute che da tempo lo affliggono.

Il sindaco Emanuele Antonelli ha lanciato un messaggio al suo predecessore che non era neanche collegato da remoto: «Spero ci stia comunque seguendo o che qualcuno gli riporti questo messaggio. Volevo dire a Gigi Farioli, anche se so che non sta attraversando un bel momento, che è ora che torni tra noi. Torna presto tra di noi perchè la città e il consiglio comunale ha ancora bisogno di te». Un messaggio, quello del sindaco, condiviso da tutta l’aula che ha applaudito.

Il consiglio ha approvato anche le nuove tariffe della Tari 2024 stabilendo un aumento medio della Tari per le utenze domestiche  dell’1% mentre per le utenze non domestiche l’aumento è del 5%, si tratta di aumenti più contenuti rispetto a quelli prospettati qualche settimana fa. L’opposizione, in particolare il Pd, ha preso atto di questo contenimento ma ha sottolineato come questi aumenti siano stati spalmati anche sulle annualità successive: «Serve una rivisitazione del sistema di raccolta per efficientarla e diminuire i costi».

Durante la seduta si è parlato anche della questione piscina Manara. Il sindaco Emanuele Antonelli, di fronte alle rimostranze del Pd per gli interventi di manutenzione straordinaria stabiliti dalla giunta, ha spiegato l’urgenza di intervenire di fronte alle tante inadempienze del gestore Forus e in previsione dell’apertura della parte estiva e dell’ingresso del nuovo gestore: «Non siamo stati fortunati ultimamente con la gestione della piscina, speriamo che questa sia la volta buona».

Un po’ di discussione si è creata attorno all’atto di indirizzo della giunta di creare una nuova società da parte di Agesp Spa che si occupi dell’igiene ambientale. L’obiettivo è quello di ingrandire l’attuale compagine di Agesp Igiene Ambientale basandosi anche sulle interlocuzioni in atto con la società partecipata di Lonate e Ferno (Sap) e il Comune di Venegono Superiore: «La riteniamo una cosa utile e positiva per noi. Non dimentichiamo che siamo anche soci di Neutalia e l’obiettivo è incrementarne il volume d’affari. Questo è solo l’inizio di un’operazione che poi spetta ad Agesp valutare e che comunque tornerà in consiglio comunale».

Valentina Verga del Pd ha sottolineato che l’intendimento del suo partito è quello di andare verso un sistema pubblico del ciclo integrato dei rifiuti «non mi sembra che questo sia il passo giusto per andare in quella direzione. Il trattamento differenziato dei rifiuti è uno dei punti chiave e questo obiettivo non lo vediamo in questo tipo di indirizzo». Antonelli ha replicato sprezzante, come al solito, alla critica: «L’obiettivo è proprio quello della gestione integrata del ciclo dei rifiuti ma questa operazione non c’entra con quello che dite voi». Alla fine il Pd, comunque, si è astenuto e non ha votato contro: «Nella proposta ci sono delle cose buone ma vogliamo vedere come evolverà la situazione».

Approvata, inoltre, la modifica al regolamento delle commissioni mentre negli interventi dei tre minuti il sindaco Antonelli ha voluto ricordare la collega di Castellanza, Mirella Cerini, morta lo scorso 25 aprile improvvisamente: «È stata un grande sindaco che ho apprezzato per il suo grande impegno e per la passione che metteva nel suo ruolo».

 

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Pubblicato il 29 Maggio 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.