42 fototrappole da Coinger ai comuni per sconfiggere l’abbandono di rifiuti

Coinger ha annunciato l'incremento di dotazione di fototrappole per incastrare chi abbandona i rifiuti sul territorio. E in più sono stati attivati altri servizi per i cittadini: i distributori automatici di sacchetti e un nuovo call center interno

spazzatura solbiate arno

La tecnologia per aiutare i cittadini virtuosi e per sconfiggere gli incivili. È quello che ha annunciato Coinger, presentando due importanti novità per il territorio e le amministrazioni locali: la consegna di 21 fototrappole per contrastare l’abbandono dei rifiuti, e l’installazione di nuovi distributori di sacchetti per la raccolta differenziata, che si aggiungono ai 10 già attivi. Le iniziative coinvolgono un bacino di 22 amministrazioni socie, che si estende su una superficie di 114 km² e serve una popolazione di 90.600 abitanti. Sono circa 44.600 le utenze raggiunte dal servizio, di cui 3.600 non domestiche. (nella foto un abbandono ripreso da una fototrappola nelle scorse settimane a Solbiate Arno)

Le fototrappole contro gli abbandoni di rifiuti

21 fototrappole sono state distribuite alle Amministrazioni socie a partire da febbraio 2024 e altrettante si aggiungeranno presto a quelle già consegnate. Un totale di 42, dunque, che rappresentano un potente alleato per le amministrazioni comunali, che ora avranno a disposizione, a costo zero, una tecnologia avanzata per monitorare il territorio e scoraggiare comportamenti incivili. Dotate di connettività WiFi migliorata, qualità dell’immagine avanzata e visione notturna ottimizzata, le fototrappole garantiscono un rilevamento rapido del movimento. Inoltre, sono estremamente robuste e completamente protette contro polveri e liquidi, e offrono anche funzioni aggiuntive come il time-lapse, la registrazione sonora e la protezione con password.

«Coinger lavora molto sulla sensibilizzazione ma ci sono alcune situazioni di abuso contro le quali dobbiamo intervenire con contrasto e sanzionamento -spiega l’amministratore unico Giorgio Ginelli-. Noi diamo quindi la strumentazione ai sindaci perché sono i migliori per capire in che punti intervenire». E loro, i sindaci, sembrano gradire molto. «Le fototrappole sono molto importanti e la scelta di Coinger di darle a tutti i comuni soci è fondamentale per contrastare il fenomeno dell’abbandono -commenta il sindaco di Castronno Giuseppe Gabri-. Chi abbandona i rifiuti lo fa abitudinariamente, le persone incivili non diventano civili, e quindi noi dobbiamo impegnarci per individuarle e sanzionarle». Gli fa eco Franco Ghiringhelli di Oggiona con Santo Stefano che plaude anche «alla figura della Polizia Locale che, supportata dall’ispettore ambientale, è impegnata sempre nel contrasto all’abbandono».

Distributori automatici di sacchetti e Call Center

Coinger continua intanto a potenziare i servizi di raccolta differenziata attraverso l’installazione di nuovi distributori di sacchetti. I distributori, in grado di contenere fino a 480 rotoli ciascuno e di offrire 6 diverse tipologie di sacchetti, funzionano con CNS/CRS e la nuova tessera viola COINGER. Nel mese di maggio 2024, sono stati prelevati oltre 11.000 rotoli da parte di più di 5.000 utenti, con i sacchetti per la raccolta della plastica che rappresentano il 55% dei prelievi. Un’altra novità importante riguarda il trasferimento del call center all’interno dell’azienda. Questo ha diversi vantaggi: una comunicazione diretta con gli utenti, senza intermediari, che permette di fornire risposte più rapide e personalizzate e un miglioramento del servizio poiché il call center ora è allineato meglio con la visione e i valori dell’azienda.

Anche questa introduzione piace alle comunità. «I cittadini mi hanno fatto notare che con l’attivazione del nuovo call center il rapporto con Coinger ha avuto un netto miglioramento rispetto ad un anno fa -dichiara il sindaco di Albizzate, Mirko Zorzo-. Il cittadino si sente più supportato e anche il nostro lavoro da amministratori beneficia di questo”. “Io sono in carica da un anno come sindaco di Azzate -spiega Raffaele Simone- e ho colto una grande volontà in Coinger di risolvere i problemi. Un esempio è il distributore automatico di sacchetti che è stato attivato secondo le tempistiche stabilite soddisfando la cittadinanza con un servizio di prossimità. Questo è uno degli elementi che ci sta dando la spinta per andare nella direzione della conferma del nostro comune in Coinger con l’anno venturo passeremo dalla doppia velocita alla scelta convinta della Tariffa Puntuale».

conferenza stampa coinger

«Grazie a un’organizzazione ben strutturata, siamo riusciti a migliorare l’ascolto delle esigenze dei nostri utenti e ad agire con maggiore fluidità – spiega l’Amministratore Unico Giorgio Ginelli-. Dal 3 giugno 2024, il nostro call center è gestito direttamente dai dipendenti di Coinger e questo ci ha permesso di intervenire prontamente sulle criticità segnalate, portando a una riduzione del 20% dei contatti complessivi e a una diminuzione del 10% circa degli interventi diretti per risolvere i disservizi. Complessivamente, i disservizi sono calati del 13% rispetto all’anno precedente. Questo dimostra che la decisione delle Amministrazioni Socie di adottare la Tariffa Puntuale di Bacino è stata premiata con risultati di maggiore efficienza ed efficacia da parte di Coinger Srl». Inoltre a chiusura degli interventi dei sindaci soci l’Amministratore Unico Giorgio Ginelli ha ricordato: “Chiunque può diventare un eco-volontario per difendere il nostro territorio dagli incivili che abbandonano i rifiuti. Sul nostro sito è disponibile un modulo con cui si può comunicare la volontà di effettuare una raccolta in un’area pubblica e richiedere a Coinger il successivo recupero di quanto raccolto”

Marco Corso
marco.corso@varesenews.it

Cerco di essere sempre dove c’è qualcosa da raccontare o da scoprire. Sostieni VareseNews per essere l’energia che permette di continuare a farlo.

Pubblicato il 20 Giugno 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.