Truffatore del Varesotto colpisce a Parabiago, la Polizia Locale lo indentifica

Il truffatore denunciato è un 39enne della provincia di Varese. L'uomo con finte vendite social incassava denaro e non consegnava la merce alle vittime

stop alle truffe

Con finte vendite sui social un 39enne della provincia di Varese ha truffato parabiaghese. A fermarlo è la Polizia Locale di Parabiago che dopo aver raccolto la denuncia della vittima ha avviato attente e puntuali indagini che hanno permesso di rintracciare il colpevole. Nello specifico il 39enne è risultato colpevole di aver truffato a mezzo social.

La testimonianza della vittima è risultata importante per gli agenti del Comando di via Santa Maria che hanno ricostruito il modus operandi del truffatore che utilizzando utenze telefoniche e conti correnti secondari, dopo aver intascato i soldi delle vendite di merce pubblicizzata su Facebook con mirati raggiri, non provvedeva alle consegne pattuite.

Grazie ai riscontri investigativi digitali, le indagini hanno permesso di identificare l’autore del reato di truffa. La persona è stata, quindi, segnalata all’Autorità Giudiziaria per le valutazioni del caso. Gli accertamenti compiuti hanno, inoltre, consentito di individuare ulteriori vittime di questa stessa truffa, anche tra persone non residenti nella Città di Parabiago.

Avatar
gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 18 Giugno 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.