Il “Tour per la tutela del frontaliere” fa tappa a Malnate e Varese

La risposta ai dubbi dei lavoratori frontalieri arriva in moltissimi nuovi comuni. Tappe venerdì 18 e sabato 19 ottobre a Malnate e Varese

Generico 2018

Sei un lavoratore frontaliere?

Se la risposta è affermativa, non puoi sicuramente mancare alle serate del “Tour per la tutela del frontaliere”, ovvero il percorso informativo nei comuni del Varesotto (e del Comasco) che permette gratuitamente di aggiornarsi sulle tematiche scottanti di fiscalità, letture delle buste paga, previdenza e proiezione pensionistica, il tutto con la prestigiosa presenza di relatori e formatori con decennale esperienza nel campo, fiscalisti esperti nelle tematiche intrafrontaliere e illustri rappresentanti dei comuni ospitanti. Le serate sono organizzate da Frontaliere Sicuro, servizio creato per la tutela e la libera informazione dei lavoratori frontalieri e da Ticino Confronti, assicuratore plurimandatario leader in Ticino.

Quanto prenderò di pensione? Mi conviene stipulare un terzo pilastro? Come si legge la mia busta paga? Cosa devo dichiarare in Italia? Queste sono solo alcune delle domande alle quali si cercherà di dare risposte esaustiva durante le serate del tour. «Abbiamo avuto un enorme riscontro di partecipazione e di interesse – spiega Luigi Bernaschina, uno dei relatori, direttore e responsabile della formazione in Ticino Confronti, leader del settore previdenziale Ticinese -. Nel corso delle serate, infatti, sono state tantissime le presenze in sala e le richieste di iscrizione».

Le ultime tre tappe in programma sono organizzate a Malnate venerdi 18 ottobre in Sala Consigliare (via A. De Mohr angolo via G. Matteotti) con inizio alle ore 19.30, a Varese sabato 19 ottobre al Cinema Multisala Impero (Sala Uranio) in via G. Bernascone 3 con inizio alle ore 10.30 e a Verbania sabato 25 ottobre nella sala della Biblioteca di Villa Olimpia in via Mazzini 16. Un tour che ha già attraversato buona parte delle provincie di Como e Varese, spingendosi anche nel Verbanio Cusio Ossola.

«Le domande più comuni – spiega Mattia Cavallini, ideatore del servizio Frontaliere Sicuro e relatore – sono quelle che riguardano il futuro economico del lavoratore. Non solo pensione e rendita ma soprattutto la possibilità di istituire dei piani sovraobbligatori che garantiscano il mantenimento del tenore di vita raggiunto negli anni».

Durante le serate, infatti, si offrirà la possibilità di entrare nel dettaglio in merito alle assicurazioni integrative di terzo pilastro, opportunità da molti frontalieri ancora sconosciuta o non del tutto percepita.

Per iscrizioni e informazioni, potete accedere liberamente alla pagina facebook di Frontaliere Sicuro

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 ottobre 2019

Segnala Errore