Quantcast

Giuseppe Rossi

  • Vive a Varese VA

I miei commenti (9)

  1. Poteva essere bellissima come foto, ma c’è qualche elemento di disturbo, e meno male che la gente dovrebbe stare a casa!

    in Campo dei Fiori 

    21 aprile 2020 alle 21:38
  2. Mesi e mesi per stabilire che cosa fosse successo, e poi ancora mesi e mesi per controlli, e vedere che fare (credo si sapesse benissimo che fare da subito 1 sett. dopo l’incidente), non vi pare un pò la metafora dell’Italia? Mesi senza far nulla, e una soluzione mediocre che neppure prevede un passaggio pedonale.
    Intanto code lunghissime e attese, soluzione trovata (teoricamente) dopo anni e paziente morto. Italia! Il bello è che nessuno paga tutti questi disservizi e la puntuale presa in giro del cittadino. Ma aspettiamoci altri ritardi rispetto alle previsioni, vedrete che ancora non è finita.
    Avevo già scritto che sarebbe finita in questo modo, vediamo se ci azzecco anche la seconda.

    in Cavalcavia Gazzada-Brunello, i lavori ripartono a fine luglio

    22 giugno 2020 alle 18:59
  3. Nobile idea, peccato però che non sia una soluzione, qui andiamo a fondo noi, troppa poca gente che lavora e troppa gente da mantenere, poi voi ne portate altri in abbondanza, salvandoli certo nobile cosa, ma ho la netta sensazione che stiamo per essere sopraffatti dalle troppe bocche da sfamare, non ultime le italiane bocche che pare siano abbastanza trascurate, ciò nonostante non permetterei mai a nessuno di finire in fondo al mare, lo salverei certamente.
    Quindi ok vi darò qualcosa, però qui di vuole lavoro per tutti o la prossima barca che affonda è l’Italia, troppi passeggeri non paganti e non lavoranti. Vedremo con i primi disordini sociali quali possono essere le soluzioni, la prima dovrebbe essere non arrivare ai disordini, ma credo arriveremo a questo punto e anche oltre.
    La gente che arriva non deve essere discriminata deve avere casa e lavoro, per non finire in mano alla criminalità, altrimenti non sarebbe meglio creare un mondo migliore in cui non ci sia bisogno di fare i migranti?
    Certo che queste cose non si ottengono vendendo armi all’Arabia Saudita che ci bombarda indiscriminatamente anche i bambini in Yemen. Oppure aiutando stati che foraggiano alla grande il terrorismo (ma passano per alleati). Mi pare un discorso complesso di cui si è perso il filo. Quindi nessun rimedio in vista, se non i disastri di una immigrazione indiscriminata, una mancanza di lavoro disarmante, la soluzione fosse solo portarli a riva!
    Ma poi portati a riva ci pensate voi a dargli lavoro e casa, o lo farà la criminalità? Molti non hanno nulla da perdere e nessun freno morale.
    Dato che nessuno ha il coraggio di idee impopolari ma si parla solo di dare un futuro che non si può più dare nemmeno agli italiani, intravedo disastri all’orizzonte. Ma sarò felice di essere smentito.

    in Gherardo Colombo lancia in anteprima a Varese ResQ, “Andremo a salvare vite in mare”

    29 luglio 2020 alle 21:12
  4. Sono passati anni e anni ancora, non è il ponte di Londra o chissà quale opera, è un misero ponticello che andava riparato in 3 mesi al massimo, da questo esempio vediamo come funziona il paese. Come al solito avevo ben detto su i tempi, non sarebbe stato pronto e ci sarebbero stati ancora ritardi. Questi passato il tempo a passarsi la palla, e noi in coda, ci vorrebbero degli arresti, misure cautelari per il procurato disagio alla popolazione e alle strutture produttive e infine multe e penalizzazioni sullo stipendio e carriera alle persone coinvolte. In un paese sano avrebbero trovato un accordo e fatto subito la riparazione, ma questo come sappiamo “non è”. Bene attendiamo settembre, vediamo se finalmente viene ripristinato, ho qualche dubbio, vuoi vedere che andiamo a novembre?

    in Autostrade conferma: riapre il cantiere sul cavalcavia Gazzada-Brunello

    2 agosto 2020 alle 10:00
  5. Io ne ho visto uno in una bella piazzetta di un nostro piccolo comune, come posso descriverlo? Con parole semplici, un orrendo cassone che fa a pugni con tutto quello che ha intorno, squalificando l’ambiente urbano. Se sono come questo sono veramente orribili. Mi pare che le funzioni per cui vengono dichiarati così utili, non siano difficili da fare senza il bisogno di rovinare ulteriormente l’ambiente urbano che già soffre, senza questi orribili scatolottoni messi per i paesi. Andrebbero messi vicini a qualcosa di brutto almeno non squalificano nulla. Brutto con brutto pace amen!
    Ma se fossi un vigile non esiterei a multarli sulla base del “Dispositivo dell’art. 639 Codice penale (Deturpamento e imbrattamento di cose altrui)”.
    Il reato c’è in pieno per quello che ho potuto vedere, ma se poi mi sono sbagliato e sono perfettamente mimetizzati e bellissimi da vedere negli altri paesi, ritiro prontamente tutto quanto basato sulla mia unica parziale esperienza, ma vediamo che cosa ne dice la gente degli altri paesi sono curiosissimo. Possiamo avere qualche parere dagli altri paesi? Grazie.

    in Nuovi Postamat installati in cinque comuni del Varesotto

    22 settembre 2020 alle 20:52

Foto dei lettori (0)

Notizie (0)

Lettere (0)

Auguri (0)

Viaggi (0)

Nascite (0)

Matrimoni (0)