Nel 2002 aumentano gli stranieri, diminuiscono i nati

Resi noti i dati del centro elaborazione dati del comune sulle statistiche anagrafiche dell’anno appena conclusosi

Crescono i residenti di nazionalità straniera e diminuiscono i nati. È quanto risulta dai dati del 2002 del centro elaborazioni dati del Comune di Tradate. La popolazione, al 31 dicembre 2002, è di 16 mila e 78 abitanti di cui il 51,57 per cento donne e il 48,43 per cento uomini.
Ma i dati più interessanti riguardano proprio la composizione della popolazione. I residenti di nazionalità straniera sono 440 contro i 426 del 2001 e i 355 del 2000, anno in cui si è riscontrato il maggior aumento degli ultimi anni.
Di questi 440, ben 130 sono di origine marocchina, 81 giungono dall’Albania, 34 dal Perù, 20 dal Pakistan. Sono i numeri più consistenti, mentre i restanti si suddividono in piccoli nuclei provenienti più o meno da tutto il mondo: 12 dal Libano, 10 dalla Gran Bretagna, 12 dal Ghana, 10 dalla Svizzera, 12 dalla Costa d’Avorio e via via calando fino ad arrivare a rappresentanti di nazioni come lo Zaire, l’Australia, Cuba, Russia, Belgio, Nigeria.
Altro dato interessante riguarda i nati in città che non inverte la tendenza a calare degli ultimi quattro anni. Nel 2002 sono nati in città 132 bambini contro i 141 del 2001, i 153 del 2000, i 160 del 1999 (anno in cui vi fu la maggior ripresa degli ultimi 15 anni.
Il numero di nati del 2002, che si divide in 71 maschi e 61 femmine, rimane leggermente al di sotto della media dei nati degli ultimi 18 anni, pari a 137,7 bambini. Basta considerare che il picco più basso è stato raggiunto nel 1997 con 124 bambini.
Una curiosità che potrebbe interessare soprattutto il campanilismo della città, riguarda la popolazione delle tre grandi frazioni: Tradate conta 7 mila e 652 abitanti, Abbiate Guazzone (annessa a Tradate nel 1928) conta 6 mila 63 residenti, mentre il quartiere delle Ceppine (continuamente in via di sviluppo e cresciuto soprattutto negli ultimi 10 anni) conta 2 mila e 363 cittadini.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 gennaio 2003
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.