Venticinque aprile tra festa e memoria

Musica, arte e cultura in piazza per celebrare la Liberazione. Tutte le iniziative della provincia per il cinquantanovesimo anniversario della ricorrenza

Sono passati 59 anni dalla Liberazione, e quest’anno, come tutti gli anni da quella data, diverse sono le iniziative per festeggiare la ricorrenza nel capoluogo e in provincia.
Le iniziative.
Venticinque aprile ricchissimo a Gemonio. Le celebrazioni per l’anniversario della Liberazione cominciano oggi 24 aprile: al Parco delle Feste, alle 17.00, è in programma l’incontro con la professoressa Consuelo Farese e gli studenti del liceo di Gavirate, autori della ricerca "L’esperienza della memoria. Documenti e testimonianze della Resistenza raccolti dagli studenti". La serata, dopo l’aperitivo "resistente", proseguirà con la cena multietnica con feijoada e cous-cous. Dopocena a teatro con "Parole di libertà" e musica live nello "SkaPartyResistente" delle 21 e 30. L’energico suono ska di Harddiskaunt&Deskarados. Domenica 25 le celebrazioni, al parco delle feste dalle ore 14, con i produttori del Gruppo d’acquisto solidale (Gas) per un consumo critico ed etico; il teatro di strada con trampolieri, mangiafuoco, giocolieri e saltimbanchi. Si terrà anche un triangolare di calcio antifascista tra "Ernesto e le formiche rosse", "Infoshockacquario" e XM24. Alle 18 gli assaggi dell’aperitivo bio-etico con il GAS. Dalle 20 la "pizzata" grazie al forno mobile delle Cascine Preoccupate. Il dopocena sarà tutto musicale con miscele di lingue e culture, parole di lotta e d’amore: la patchanka con Hierbamala e Giudabasso.

Cardano al Campo

Busto Arsizio

Il corteo proseguirà fino al Museo del Tessile dove alle ore 10.30, è prevista la celebrazione ufficiale. Alla sala conferenze, dopo il saluto del sindaco Rosa, ci sarà l’intervento dell’oratore, l’avvocato Vittorio Celiento; a conclusione, oltre ai canti alpini del "Coro Monterosa", un breve intervento degli alunni delle scuole elementari e medie.

In vicolo Terzaghi, alla sala della musica di Gorla Minore, sabato 24 alle ore 21, verrà presentato, il poema "Aprile di vita, aprile di morte" di Davide Mancini. Nella mattinata di domenica 25, per le celebrazioni ufficiali, verranno deposte le corone di alloro ai monumenti dei caduti di tutte le guerre e del mare, con sosta anche alla tomba sacrario. Segue la mostra fotografica curata dal pittore Ugo Perini alla sala mostre; alle 11 la Santa Messa. A Sesto Calende la commemorazione di domenica 25 aprile inizierà con la Santa Messa alle 8 e 30, poi il corteo per la posa della lapide in ricordo dei caduti in tempo di pace e alle 11 il concerto del corpo musicale "G.Colombo" nel cortile del municipio. A Castellana, la commemorazione "Costruiamo la pace" inizierà con il gonfalone in corte verso il monumento dei Marinai d’Italia alle 9 e 15. La Santa Messa, alle 10, nella chiesa della Sacra Famiglia in via cardinal Ferrari. Il corteo raggiungerà poi il monumento ai caduti per la libertà per la deposizione della corona d’alloro. Alle 11 e 30 l’intervento su "Le donne e la resistenza" dell’onorevole Ivonne Trebbi dell’Anpi provinciale di Varese. La cooperativa "Dire, fare, giocare" si occuperà sia del pranzo, con "Mangiare in corte" e del laboratorio "Come giocavamo una volta" alle ore 15. Il concerto dei Folkabbestia concluderà la commemorazione alle ore 16, l’ingresso è gratuito.

celebra l’anniversario della Liberazione con due giorni di manifestazioni. Il 24 aprile le prime delegazioni partiranno dal palazzo comunale alle 9 per deporre le corone commemorative alle lapidi al Tribunale, alla chiesa di sant’Edoardo e alla cappella dei caduti a Borsano. Il corteo sosterà anche al monumento al partigiano Gallazzi, al cimitero Principale e a quello di Sacconago. Infine si renderà omaggio ai Cippi dei partigiani caduti in guerra. Domenica 25 aprile le celebrazioni inizieranno al Tempio Civico Sant’Anna, con la Santa Messa alle ore 9. Segue il corteo per la deposizione di corone al monumento alla Resistenza e deportazione di via F.lli d’Italia e al monumento ai caduti in piazza Vittorio Emanuele II. celebra il 25 aprile con due momenti distinti: al mattino la commemorazione ufficiale alla presenza del Sindaco e dell’associazione nazionale partigiani d’Italia, la sera (ore 21) lo spettacolo musicale a cura di Pandemonium Teatro. Ai partecipanti sarà offerta una copia gratuita della viseocassetta "La storia nelle piccole storie" realizzata dall’Anpi e dalla scuola media cittadina. La cittadinanza è invitata ad esporre il tricolore.
A Ispra, domenica 25 aprile alle ore 9, è prevista una manifestazione per la resistenza.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 aprile 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.