Esercitazione “personalizzata” per la funivia di Monteviasco

Gli uomini del Corso Nazionale Soccorso Alpino hanno provato i mezzi e le manovre di emergenza da usare in caso di calamità

Nelle giornate di sabato 26 e domenica 27 novembre la stazione di Varese del Corpo Nazionale Soccorso Alpino ha effettuato un’esercitazione presso l´impianto a fune che collega Monteviasco con la località Ponte di Piero (Comune di Curiglia).
 
La mattinata di sabato è stata dedicata all’utilizzo dei mezzi di soccorso propri dell´impianto, ovvero un piccolo carrello di emergenza che consente ai soccorritori di raggiungere la cabina bloccata partendo dalla stazione di valle, per poi procedere all´eventuale soccorso sanitario ed evacuazione dei passeggeri. 
Nel pomeriggio di sabato e nella mattinata di domenica i soccorritori sono stati impegnati in varie simulazioni di soccorso, anche notturne, con la tecnica dello scorrimento in linea che, utilizzando particolari attrezzature in parte derivate dalle tecniche alpinistiche, consentono di calare i soccorritori direttamente sui cavi della funivia.
Lo scopo anche in questo tipo di intervento è quello di raggiungere la vettura con i passeggeri a bordo, provvedendo successivamente al soccorso sanitario e all´evacuazione. 
I tecnici del soccorso alpino hanno calato a terra gli occupanti, provvedendo poi all´individuazione del percorso più agevole per raggiungere la stazione di valle. 

L’evento formativo effettuato lo scorso fine settimana dal Cnsas di Varese è alla sua terza edizione per l´impianto di Monteviasco e rientra in un progetto di collaborazione con la società di gestione.
 
Come dichiarato da Giovanni Ambrosetti, direttore della scuola tecnici di soccorso alpino per la regione Lombardia, queste esercitazioni hanno lo scopo di addestrare i tecnici identificando strategie specifiche per ogni impianto e instaurando un rapporto di fattiva collaborazione con i gestori dell´impianto.
Nella giornata di sabato è stato inoltre consegnato al Cnsas di Varese da parte della Provincia di Varese, Assessorato alla Protezione Civile, un kit di materiale destinato a eventuali interventi di soccorso sull´impianto di Monteviasco.
 
La collocazione del materiale presso i locali della funivia permette di ridurre i tempi di intervento, garantendo una razionale ed efficace organizzazione del soccorso.
Un´iniziativa simile, sempre promossa dalla Provincia di Varese – Assessorato alla Protezione Civile, è stata attuata anche per la bidonvia di Laveno Mombello. Tale impianto è da tempo monitorato dai soccorritori del Cnsas di Varese che in modo periodico effettuano esercitazioni e simulazioni apposite.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 novembre 2005
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.