Banco farmaceutico, 260.000 medicine donate in un giorno solo

I medicinali saranno consegnati agli 800 enti convenzionati che danno assistenza a circa 250.000 persone indigenti

Si chiude con un aumento del 30% la VI Giornata nazionale di Raccolta del Farmaco, l’iniziativa organizzata dall’Associazione Banco Farmaceutico Onlus in collaborazione con la Federazione Impresa Sociale Compagnia delle Opere e i farmacisti di Federfarma. 

“Dona un farmaco a chi ne ha bisogno" è la proposta a cui ha aderito una persona su due dei clienti delle oltre 2150 farmacie italiane coinvolte nell’iniziativa di sabato 11 febbraio, donando un farmaco per il Banco Farmaceutico e permettendo di raggiungere la cifra record di 260.000 farmaci donati per un valore economico di 1.450.000 euro. Anifa (Associazione Nazionale Industrie Farmaco di automedicazione) integrerà il successo dell’iniziativa attraverso una sua donazione straordinaria di medicinali. 

I medicinali raccolti saranno donati agli 800 enti convenzionati che danno assistenza a circa 250.000 persone indigenti.

Il Banco Farmaceutico è riuscito in pochi anni di attività a coinvolgere attorno al gesto semplice della raccolta un numero sempre maggiore di persone e di associazioni, con la consapevolezza che si possa costruire una mentalità nuova partendo da atti concreti e da opere che educano alla carità cristiana.
«Un grazie di cuore va alle persone che hanno donato i medicinali, ai farmacisti che hanno sostenuto l’iniziativa con la propria professionalità e che hanno devoluto al Banco Farmaceutico il guadagno realizzato sui farmaci donati e ai volontari della Compagnia delle Opere che con grande impegno hanno presidiato per tutto il giorno le farmacie coinvolgendo con la loro presenza e la loro positività tanti donatori. Siamo alla sesta edizione della Giornata di Raccolta e ancora il risultato cresce in modo esponenziale: è la dimostrazione che la costruzione del bene comune può e deve cominciare da ciascuno di noi» ha dichiarato Paolo Gradnik presidente del Banco Farmaceutico.

Il presidente ha colto l’occasione per ringraziare anche Paolo Cevoli e Natasha Stefanenko, che hanno dato gratuitamente il loro contributo all’iniziativa; la Presidenza della Repubblica, che ha concesso il suo Patronato, riconoscendo il valore civile della Giornata di Raccolta; i distributori intermedi; le agenzie di comunicazione e le concessionarie di pubblicità che hanno permesso di acquisire spazi gratuiti sui media il Segretariato sociale della Rai, la fondazione Pubblicità Progresso e Mediaset per la grande attenzione rivolta all’iniziativa.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.