Una mostra in rosa

Alla Sala Veratti Gabriella Barioni, Rita Bertrecchi e Anny Ferrario espongono al femminile

Sabato, 11 febbraio alle ore 17.00 si inaugura a Varese presso la Sala Veratti la collettiva “Al Femminile – Premessa di un progetto d’arte”, a cura di Stefania Barile, con il patrocinio della Provincia di Varese e del Comune di Varese.

 

Tre le artiste presenti: Gabriella Barioni, Rita Bertrecchi e Anny Ferrario, artiste che, pur provenendo da esperienze diverse, conseguono il fine di conoscersi ed elevarsi attraverso l’arte senza dimenticare la realtà ma attingendovi a piene mani.

 

Nelle sculture di Gabriella Barioni i temi trattati sono la famiglia, il desiderio di comunione e armonia  con se stessa e la natura, la solidarietà fra i popoli e la fratellanza.

Valori profondi che Gabriella Barioni trasmette alle sue opere, quasi fondesse con la terra refrattaria delle figure femminile e dei personaggi scolpiti la volontà e la speranza di vedere realizzati i suoi sogni, chiedendo a chi guarda le sue sculture di leggervi la necessità di una collaborazione unanime e senza confini.

 

Nei dipinti plurimaterici di Rita Bertrecchi si respira invece un’aria d’altri tempi svelati attraverso la bellezza e l’armonia delle forme dipinte dall’artista con grande abilità sin nei più remoti dettagli. Rita Bertrecchi  crea così una magica alchimia dove le emozioni di ieri si stemperano nell’animo di chi osserva quelle storie apparentemente lontane ma, proprio perché si tratta di narrazione di sentimenti, sempre attuali. E’ l’amor cortese l’ospite d’onore dei suoi dipinti, l’estro dell’artista il mezzo per presentarcelo nella sua luce fiabesca.

 

Sono insolite e affascinanti le acqueforti, le acquetinte e le calcografie di Anny Ferrario, proiettate verso un mondo o un futuro dove le barrire della diversità e della disuguaglianza hanno cessato di esistere.  

Nel suo lungo percorso d’artista, Anny Ferrario è riuscita a sintetizzare il suo profondo sentire e a trasmetterlo alle sue opere che raccolgono l’essenza di una creatività abituata ad un lavorio lungo e costante, come se vivere al di fuori dell’arte fosse impossibile.

Nei suoi lavori si coglie l’unicità dell’universo nella sua dimensione più intima e raccolta.

 

Una collettiva dunque, dove si respira una grande forza comune capace di trascinare il visitatore attraverso una profonda e ricca interiorità, un viaggio senza tempo nel giardino  della mente di tre artiste capaci di tradurre  e di svelarci le loro emozioni, i sentimenti e i valori che le accompagnano.  

 

AL FEMMINILE

Premessa di un progetto d’arte

Varese – Sala Veratti

11 febbraio – 12 marzo 2006

Orari mostra: mar. – ven.  14.30 – 18.00;

sab. – dom. 10.30 – 12.30 /14.30 – 18.00

Ingresso libero

 

  

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.