Le aziende varesine investono di più all’estero

L'indagine congiunturale della Camera di Commercio fa emergere una nuova voce dell'export

Durante le rilevazioni sul primo trimestre 2006, il centro studi dell’ente camerale ha condotto inoltre un’indagine sui comportamenti delle aziende sugli investimenti all’estero.

Il risultato? Che nell’ultimo triennio l’8,5% delle imprese varesine ha effettuato investimenti all’estero, contro l’8,1% della media lombarda. Settori e dimensioni sono evidenziati a livello regionale, ma probabilmente corrispondono anche a livello provinciale:  si tratterebbe più precisamente di aziende di medio-grandi dimensioni e i settori maggiormente interessati sarebbero l’abbigliamento e la chimica.

Ma ancora più significativo è dove gli investimenti all’estero sono andati, nella maggioranza dei casi: secondo la ricerca «gli investimenti effettuati hanno riguardato, soprattutto, la creazione o l’acquisto di strutture produttive o commerciali e sono stati realizzati principalmente per diversificare i mercati di sbocco ed utilizzare fattori produttivi a più basso costo».

Nella stessa ricerca infine la quota di aziende varesine che non ha ancora investito all’estero, ma intende farlo nei prossimi tre anni, è invece  – contrariamente al dato precedente – inferiore alla media regionale: si attesta infatti al 4,8% contro il 5,8% in Lombardia.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore