Svizzera, addio al derby con l’Italia

Finisce ai rigori con l’Ucraina l’avventura dei vicini di cara ai moniali di calcio 2006

Era già pronto il maxischermo a Luino, città di frontiera, per una partita tra nazionali “vicine”. Erano pronte le bandiere da sfoderare contro i vicini di casa. Una sorta di derby che avrebbe riempito gli appetiti degli sportivi, ma anche dei curiosi che – lo sostengono  in molti – avrebbero volentieri assistito ad una sfida di colori e di inni.
Mas tutto si è fermato a Colonia dopo 120 minuti di dura e intensa battaglia durante i quali le difese hanno costantemente neutralizzato i timidi approcci offensivi da una parte o dall’altra. Gli svizzeri sono crollati dagli undici metri, infrangendo il sogno biancocrociato di arrivare alla partita con l’Italia.
Tre i rigori sbagliati dopo i supplementari. E non è bastata l’illusione di superare gli ucraini dopo la parata sul tiro dal dischetto di Andriy Shevchenko: una traversa e due parate del portiere gialloblù hanno spento le luci sulla svizzera.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 giugno 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.