«E adesso torni gratuito anche il parcheggio delle Nord»

Così Corrado (Rifondazione) dopo che il posteggio di via Volturno è stato reso di nuovo gratuito e riservato ai dipendenti del tribunale

Riceviamo e pubblichiamo

Leggo sulla stampa la giusta scelta dell’assessore Crespi di rendere gratuito un parcheggio di servizio adiacente il tribunale.
Bene. Vedo che un ragionamento sui parcheggi si comincia a farlo, anche a Busto. Io credo che vada cambiato il modo di considerare questi ultimi; il parcheggio non è "un servizio" che il comune eroga, per il quale è autorizzato a chiedere un corrispettivo. No, non è così che si deve ragionare. Un parcheggio è una necessità, è un bisogno al quale il Comune deve rispondere senza chiedere nulla. Certo, diverso sarebbe il discorso se ci fossero, in città, alternative all’auto privata. Dove i servizi pubblici, i bus, funzionano, i parcheggi per le auto private possono e anzi devono essere resi a pagamento. Ma così non è a Busto, dove abbiamo linee urbane pensate come ai primi del ‘900 e interi quartieri (vedi i Santi Apostoli ma non solo) che sono totalmente privi di servizio bus.


Proprio a tale proposito torno a chiedere la gratuità del parcheggio delle Nord. La scelta di renderlo a pagamento, è noto, ha creato innumerevoli disagi a tante persone. Ne elenco solo alcuni: 1) in primis ai pendolari, ulteriormente vessati; 2) ai residenti, i cui
pochi parcheggi che avevano sotto casa sono stati occupati dai
malcapitati pendolari; 3) al mattino, fuori dal parcheggio, si crea una gimcana di auto alla ricerca di parcheggi gratuiti che arreca danni notevoli all’aria che respiriamo, aumentando notevolmente il traffico nell’intera area delle Nord.

Detto questo chiedo che da subito si ripensi alla scelta sciagurata di rendere a pagamento il parcheggio delle Nord e che si tenti di ragionare su tutto il settore parcheggi a Busto, tema dolente in città.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.