“Terre di Lombardia” viste attraverso l’obiettivo

Dal 13 al 29 aprile a Palazzo Cicogna una mostra fotografica dedicata agli scorci più suggestivi della nostra regione

L’Amministrazione comunale, in collaborazione con l’AFI (Archivio Fotografico Italiano), associazione culturale nata con la finalità di promuovere iniziative fotografiche e diffondere la cultura della conservazione, organizza la rassegna fotografica dal titolo: “Terre di Lombardia: la fotografia interprete e memoria del Territorio”, che presenta una serie di mostre storiche e contemporanee.
Le ampie e antiche sale di Palazzo Cicogna accoglieranno i lavori di differenti autori, che potranno offrire un primo sguardo sulle peculiarità del territorio, partendo dal comune di Busto, per giungere a Milano, dal fiume Po all’Iseo, al Parco del Ticino.
Natura e ambienti urbani a confronto, con il seguente programma:

Una Vita sul Po – fotografie e racconto di Carlo Lenti – libro in mostra
La mostra nasce dalla realizzazione di un libro. Una storia raccontata per immagini e con parole. Fotografie inusuali, visionarie. Dagli scatti sulle rive, alle riprese dall’alto, utilizzando un deltaplano a motore. Parole che descrivono frammenti di un’esistenza fuori dal comune, ricca di esperienze. Ma il lavoro sul Po non si limita ad una semplice operazione estetica, nel sottotitolo “sognando l’Africa”, si trova la vera natura del progetto: quello di contribuire con il ricavato della vendita del libro, a finanziare l’allestimento del laboratorio didattico del centro di educazione ambientale del Punto Triplo del Parco W tra gli stati africani del Benin, Niger e Burkina Faso, gemellato con il Parco del Po e dell’Orba, grazie al quale si è potuta presentare la mostra e il libro, con testi del noto giornalista Bruno Gambarotta.

Milano, visioni e percorsi urbani – autori vari
Un gruppo di 5 fotografi per narrare, con scelte e stile personale, la grande metropoli lombarda. Un susseguirsi di vedute a colori e in b/n, come libera visione e interpretazione degli spazi urbani. Percorsi inattesi, che tratteggiano un itinerario aperto a scenari differenti, in cui geometrie, astrazioni e tracce lasciano trasparire i segni della memoria, ma anche dei mutamenti inafferrabili.

Busto Arsizio, immagini per un archivio del territorio – autori vari
Un atto di stima alla città che ospita l’iniziativa, frutto di un lavoro più ampio e articolato dedicato al territorio. Un impegno culturale per trasporre in immagini le esperienze personali vissute nei luoghi del nostro vivere, scrutati con  il desiderio di descrivere i nuovi disegni urbani e le peculiarità storiche.

Milano, antichi mestieri tra ‘800 e ‘900
Una stupenda selezione di immagini storiche, conservate presso l’Archivio Civico di Milano, che gentilmente le ha concesse per questa esposizione, dedicate agli antichi mestieri, che conservano la magia della memoria, lasciando intravedere ambienti e situazioni in parte ancora riconoscibili. Un viaggio nel passato per ripercorrere le trasformazioni della società e del costume.

Camminando con la Natura – fotografie di Innocenzo Pedretti
Noto e affermato per la sua propensione alla sperimentazione, da anni studia e diffonde le tecniche infrarosso, tenendo stages e mostre personali in Italia e all’estero. Con affascinanti immagini dai toni alti, sa accostare allo spirito del luogo frammenti di poesia, offrendoci una visione contemplativa. Ricerca un Dialogo con l’ambiente, nell’attesa paziente della luce rivelatrice, che accende bagliori inaspettati, per poi comporre eleganti inquadrature dalle intonazioni tenui.

Informazioni sulla rassegna:
Periodo: 13 aprile – 29 aprile 2007 – orario di visita: 16-19 dal martedì al sabato; domenica 10-12/16-19 – Ingresso Libero
Luogo: Palazzo Cicogna – Piazza Vittorio Emanuele II – Busto Arsizio –VA
Inaugurazione: venerdì 13 aprile ore 21,15 con le seguenti proiezioni: 1) Omaggio al Ticino – 2) Primavera al Pian di Spagna – dei fotonaturalisti  Norino Canovi e Angelo Miramonti .

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 aprile 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.