Rapina in Posta con ostaggi, morto un bandito

A dirigere le operazioni il maggiore Giuseppe Donnarumma, del reparto operativo provinciale dei Carabinieri, capitano della stazione di Gallarate fino al 2003

Tentano una rapina alle Poste di Pula, sulla costa sud occidentale della Sardegna, ma preso il borsone con i soldi sono stati bloccati dai carabinieri. Ne è nato un conflitto a fuoco e sull’asfalto è rimasto uno dei rapinatori, Salvatore Brau, di Orotelli. Il commando entrato in azione poco dopo le 8.30 di questa mattina, martedì 9 ottobre, era composto da 4 persone: due sono finiti in manette, mentre un altro è riuscito a fuggire, asserragliandosi in una casa alla periferia del paese tenendo in ostaggio tre persone prima di essere catturato. Il guidatore di un furgone è stato ferito gravemente alla testa mentre passava davanti alle Poste e ora è ricoverato in gravissime condizioni all’ospedale Brotzu di Cagliari. Un altro uomo è stato ferito al femore e ora si trova ricoverato nell’ospedale Santissima Trinità di Cagliari. 

Preso anche il quarto rapinatore, Antonio Congiu, che si era asserragliato nella casa della famiglia Stara: prima ha liberato una donna, poi un ragazzo ed un’anziana donna di 76 anni. A dirigere le operazioni il maggiore Giuseppe Donnarumma, del reparto operativo provinciale dei Carabinieri e già capitano della stazione di Gallarate, fino al 2003.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.