Resta in carcere l’accoltellatore con t-shirt di Mussolini

Il gip Battarino convalidato l'arresto dell'uomo che ha colpito un albanese in viale Belforte domenica notte

Il gip Giuseppe Battarino ha convalidato l’arresto di Giuseppe Morsella, detto Pinotto, il 39enne di Varese che domenica sera ha accoltellato un 41enne albanese in viale Belforte, "punendo" il rivale perché aveva osato avvicinarsi alla moglie all’interno di un locale. Morsella è stato incastrato perchè indossava una maglietta nera con il volto di Benito Mussolini, un indumento notato in altre occasioni dagli agenti della suqdra mobile, che lo hanno individuato anche grazie ad alcune testimonianze e una telecamera interna al locale, e che ne hanno disposto l’arresto lunedì mattina. Morsella si era presentato spontaneamente in questura sostenendo che l’albanese aveva tentato di ferirlo con un coltello e si era procurato i tagli nella collutazione. La squadra mobile e il pm lo accusano invece di aver seguito e ferito l’albanese. versione che ha convinto il giudice delle indagini preliminari a convalidare l’arresto. L’avvocato difensore dell’indagato,Marco Lacchin, impugnerà la misura cautelare.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.