Tra le indagini del Ris e un misterioso “conte Rossi”

Duemilalibri” presenta il tenente colonnello Luciano Garofano e il giornalista e conduttore Alessandro Zaccuri

Si conclude a Cassano Magnago il “viaggio” attraverso le indagini del Ris di Parma all’interno di “Duemilalbri”, la manifestazione legata al libro e alla lettura organizzata dal Comune di Gallarate – Biblioteca Civica “Luigi Majno”, in collaborazione con la Fondazione Culturale “1860 Gallarate Città” Onlus, il Sistema Bibliotecario “Panizzi”, le librerie gallaratesi Carù, La Fonte e Rinascita e la bustese Boragno, con il patrocinio e il contributo dell’Assessorato alle Culture, Identità e Autonomie della Regione Lombardia e il patrocinio della Provincia di Varese, che quest’anno vede anche il coinvolgimento di molte biblioteche del territorio aderenti al Sistema Bibliotecario “Panizzi”, oltre a Gallarate. 

Il comandante del Ris di Parma, tenente colonnello Luciano Garofano, sarà infatti giovedì 25 ottobre alle 21 a Villa Oliva in via Volta per la seconda tappa che illustrerà come lavora uno dei reparti più affascinanti dei Carabinieri (il 22 ottobre il colonnello Garofano aprirà la sua illustrazione a Ferno). 

Ma quello con Luciano Garofano non è l’unico appuntamento che Cassano Magnano ospiterà all’interno di “Duemilalibri”: domenica 28 ottobre alle 21, nella biblioteca civica di via Ungaretti 2 sarà possibile conoscere da vicino Alessandro Zaccuri, giornalista e autore e conduttore della trasmissione televisiva “Il grande talk”, in onda su Sat2000, che presenterà il suo libro “Il Signor Figlio” (Mondadori). 

«Cassano Magnano ha subito accolto con entusiasmo la proposta del Sistema Bibliotecario Panizzi di aderire alla manifestazione “Duemilalibri” – commenta l’assessore alla Cultura del Comune di Cassano Magnano, Nicola Poliseno –. È un momento culturale di grande valore e di effettiva crescita del territorio: il percorso giusto per creare un vero e proprio percorso culturale in crescita per tutti i nostri concittadini, ma anche per i comuni vicini».  

«L’impegno e l’entusiasmo che hanno caratterizzato il Comune di Cassano Magnano nella collaborazione a “Duemilalibri” si sono subito mostrati interamente fin dai primi incontri in cui il Sistema Bibliotecario “Panizzi” ha proposto un’estensione della manifestazione sul territorio attraverso le biblioteche del Consorzio – commenta il presidente del Consorzio “Panizzi” Maurizio Occhipinti –. Ringrazio l’assessore alla Cultura del Comune di Cassano Magnano Nicola Poliseno che ha contribuito alla riuscita di questa iniziativa sul territorio».  

Il programma di “Duemilalibri” a Cassano Magnago

Giovedì 25 ottobre

Ore 21 incontro con il comandante del Ris di Parma, tenente colonnello Luciano Garofano, “Delitti Imperfetti atto II” (Marco Tropea Editore), Villa Oliva, via Volta. Ingresso libero. La serata sarà introdotta da Francesco Sanfilippo, corrispondente del “Corriere della Sera”.

Dalla scoperta del volto del serial killer Donato Bilancia alla violenza e al massacro di un’anziana di Dobbiamo uccisa da un insospettabile, dal triangolo amoroso che diventa omicidio, ad affari malavitosi con finale tragico: gli sconvolgenti fatti di cronaca diventano documenti concreti e reali di come si svolge un’indagine, del lavoro degli investigatori, degli strumenti utilizzati dagli inquirenti, di che cosa sta veramente “dietro” al dipanamento di un crimine che sembra un giallo senza soluzione.

Luciano Garofano, tenente colonnello dell’Arma dei Carabinieri, dal 1995 è comandante del Reparto Investigazioni Scientifiche (Ris) di Parma, che ha competenze su tutto il Nord Italia. Ha svolto numerosi incarichi e perizie in delicati e complessi casi giudiziari di risonanza nazionale ed è autore di svariate pubblicazioni su riviste nazionali e internazionali di Scienze forensi. Laureato in Scienze biologiche, ha all’attivo anche docenze in master di Scienze forensi w in corsi di perfezionamento in tecniche investigative avanzate. 

Domenica 28 ottobre

Ore 21.00 incontro con l’autore: Alessandro Zaccuri, “Il Signor figlio” (Mondadori), biblioteca civica via Ungaretti 2. Ingresso libero. La serata sarà introdotta dal giornalista Jacopo Guerriero.

Un padre e un figlio. Uniti dalla scrittura, divisi dall’arte. Un contrasto tutto maschile in cui interviene lo sguardo visionario di una madre capace di arrendersi al mistero di cui ogni figlio è portatore. Ne sa qualcosa l’uomo che nella Lontra di metà Ottocento si presenta come il conte Rossi e che in Italia, molti anni prima, è stato un poeta in continuo duello con il padre. Chi è davvero e quale segreto custodisce? Lo scoprirà un pittore alle prime armi, in una rete di analogie che è una trascinante narrazione romanzesca costretta a “fare i conti” con le personalità di Giacomo Leopardi e di Rudyard Kipling. E dei loro padri.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 ottobre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.