Piazza Venzaghi rivede il suo parcheggio, rimesso a nuovo

Prosegue passo dopo passo il progetto di Agesp sui parcheggi cittadini. Durante l'inverno sarà risistemato l'attiguo parcheggio di via Einaudi

Piazza Venzaghi cambia volto, almeno in parte. Il parcheggio è stato risistemato in questo mese di settembre da Agesp e reinaugurato martedì mattina. Non senza qualche mugugno dei commercianti del centro. «Avevamo tentato di farlo in agosto, ma la gara d’appalto è andata deserta: le aziende erano tutte chiuse nel periodo…» spiega Franco Castiglioni, presidente di Agesp Holding. Discreta la risistemazione del parcheggio, ora da 53 posti complessivi: è stata mirata a dargli un aspetto più ordinato e attraente e farlo utilizzare di più dai cittadini che si recano in centro. Il costo del biglietto resta di un euro l’ora.

Migliorata l’illuminazione, "intelligente" per risparmiare negli orari notturni di minimo utilizzo, nuova la cassa (pardon: si dice pay station) per il pagamento automatizzato, trovata originale gli "spazi in rosa", parcheggi designati con linee di quel colore che quando c’è spazio nel posteggio l’automobilista maschio non è tenuto per norma, bensì… incoraggiato a lasciare al gentil sesso, e più vicini all’uscita. Privilegiato anche l’aspetto estetico con l’aiuola sponsorizzata, innaffiata con l’acqua piovana recuperata in omaggio ai principi di sostenibilità. Il tutto per 130.000 euro.

Al taglio del nastro oltre a Castiglioni c’erano il direttore generale del gruppo Agesp, Gianfranco Carraro, e il responsabile dello strategico settore parcheggi, Marco Torretta. Il parcheggio di piazza Venzaghi, che a gennaio ospitava tipicamente il festoso rogo della Gioeubia, per quell’epoca avrà un vicino gemello a venti metri di distanza, in via Einaudi, dove sarà analogamente sistemato il locale spazio di posteggio a pagamento. Fra i due si estende tuttora una striscia di terra battuta e asfalto in stato pietoso, con gobbe e buche clamorose, e ciononostante strapiena di auto posteggiate (gratis, manco a dirlo); di proprietà privata, non si è ancora riusciti ad acquisirlo al Comune. Intanto Agesp Holding annuncia altri piccoli interventi in parcheggi di sua competenza in città. In via Culin, in attesa che la cassa, vandalizzata, sia rimessa in opera, il posteggio sarà gratuito per qualche settimana. In via Ferrucci, la parte est del posteggio a pagamento della stazione Nord sarà dotata di una seconda cassa sul posto, dopo le lamentele degli utenti costretti al periplo della stazione per recarsi all’unica cassa dell’ingresso in via Monti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.