“Schiavizzava” la madre, arrestato 27enne

Dopo il 19enne arrestato la scorsa settimana, i Carabinieri della Stazione di Lainate hanno posto fine ad un’altra grave vicenda di degrado famigliare, anche questa a rischio di tragiche degenerazioni







Ancora un arresto per maltrattamenti in famiglia, ancora una madre vittima di un figlio violento e degenerato.

Dopo il 19enne arrestato la scorsa settimana, i Carabinieri della Stazione di Lainate hanno posto fine ad un’altra grave vicenda di degrado famigliare, anche questa a rischio di tragiche degenerazioni.

In manette è finito C.M., 27 anni, lainatese, pregiudicato. Il suo carattere violento, la continue richieste di denaro (anche per comprarsi dosi di cocaina) avevano trasformato in inferno la vita della propria madre – 61enne, casalinga – con la quale conviveva.

Ingiurie, minacce, percosse, una donna praticamente “schiavizzata” dal figlio, che solo per vergogna ed istinto materno ha per lungo tempo evitato di denunciare i fatti ai Carabinieri.

Ma la vicenda era nota da tempo; i militari avevano relazionato ogni intervento effettuato su richiesta dei vicini di casa.

Rapporti dettagliati che hanno indotto il G.I.P. di Milano ad emettere nei confronti del giovane un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Si trova ora nel carcere di S.Vittore a Milano.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.