Campi elettromagnetici? Richiedi la misurazione a casa tua

La scorsa primavera l'amministrazione comunale ha avviato la campagna di monitoraggio sul territorio comunale

La scorsa primavera l’amministrazione comunale ha avviato la campagna di monitoraggio dei campi elettromagnetici sul territorio comunale in attuazione delle disposizioni dell’art. 21 del vigente Regolamento comunale per la disciplina degli impianti di radiotelecomunicazione elettronica.
La campagna prevede la messa in atto di azioni finalizzate a dare comunicazione e informazione ai cittadini sul tema dell’inquinamento elettromagnetico e sulla distribuzione degli impianti sul territorio.
Sino ad ora è stata data la precedenza ai cosiddetti "luoghi sensibili", così come definiti dalla normativa regionale di riferimento, ovvero quelli frequentati principalmente da soggetti minorenni (asili nido, scuole materne, scuole  di ogni ordine e grado, sia pubbliche che private, nonché ospedali e parchi gioco) i cui risultati vengono pubblicati sul sito web dell’ amministrazione comunale, alla sezione Tutela ambientale (www.comune.varese.it).
Ma la campagna di monitoraggio non è ancora terminata. Su disposizione della Giunta e della Consulta comunale sull’elettrosmog, verrà data possibilità anche ai singoli cittadini residenti a Varese di aderire alla campagna in oggetto richiedendo la misurazione dei campi elettromagnetici presso la propria abitazione, mediante l’installazione di una apposita centralina per un periodo di 15 giorni consecutivi.
Naturalmente oltre ad alcune garanzie che il cittadino sarà chiamato a garantire mediante la compilazione di un apposito modulo di iscrizione, vi sono criteri di valutazione delle priorità rispetto le domande pervenute dal primo dicembre 2009 al 28 febbraio 2010 (salvo la possibilità di riaprire i termini entro la conclusione finale del servizio).
Criteri
– il sito proposto non deve trovarsi entro un raggio di duecento metri da un sito già monitorato nel corso degli ultimi tre anni
– a parità di richieste all’interno della stessa area (entro un raggio di 200 metri dall’antenna) verrà favorito il sito posizionato in una quota di terreno più elevata e/o nelle direzioni principali di irraggiamento
– il sito proposto risulta incluso nelle aree a cui corrisponde (secondo i valori stimati di campo elettromagnetico riportati nelle tavole allegate al regolamento comunale per le comunicazioni elettroniche) un valore stimato prossimo alla soglia di legge o comunque superiore a 3volt/mt
– presso il sito proposto risultano risiedere e/o lavorare per un periodo superiore alla 4 ore continuative persone che presentano particolari patologie potenzialmente sensibili ai campi elettromagnetici, previa presentazione di certificazione medica documentata.
Anche i risultati dei rilievi presso le abitazioni private verranno pubblicate sul sito web del Comune.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.