La Cremonese punisce la Pro Patria: 4-1

I tigrotti passano in vantaggio con Pacilli ma nel secondo tempo si perdono e subiscono la rimonta dei grigiorossi. Sull'1-0 traversa di Ripa, poi i padroni di casa dilagano: la classifica tigrotta sempre difficile

La Pro Patria perde 4-1 contro

la Cremonese in una partita a dir poco strana. I tigrotti hanno offerto un’ottima prestazione nel primo parziale ma non sono riusciti a chiudere i conti, pagando caro l’imprecisione sotto porta. Nizzetto regala così il pareggio alla squadra di Venturato già nel primo tempo, mentre nella ripresa i biancoblu si sciolgono subendo gol da Gori al 1’ e da Coda al 13’. Lo stesso Coda, entrato nell’intervallo al posto di Musetti, ha chiuso i conti al 47’, in pieno recupero. Un finale che, oltre a essere pesante, lascia la Pro Patria nelle zone basse della graduatoria, davanti solo a Como e Paganese.

FISCHIO D’INIZIO – Dopo il punto conquistato nel derby contro il Varese

la Pro Patria affronta la difficile trasferta di Cremona per affrontare allo stadio “Zini” una delle squadre meglio equipaggiate della categoria. Mister Cosco, per opporsi alla Cremonese, si affida al collaudato 4-4-2 con Caglioni in porta, difesa composta dagli esterni Aquilanti e Barbagli con in mezzo Rinaldi e Pivotto. A centrocampo Cristiano non recupera e, al fianco di Lombardi fa il proprio esordio in campionato dal primo minuto Passiglia. I gradi di capitano passano sul braccio dell’ala destra Melara, mentre Pacilli agisce sul versante mancino. In attacco Serafini accompagna bomber Ripa, mentre Urbano parte dalla panchina. L’allenatore della Cremonese Venturato deve fare a meno del proprio miglior giocatore Andrea Zanchetta, ancora fermo per un guaio muscolare al polpaccio. 

IL PRIMO TEMPO – Parte meglio

la Pro in avvio di partita e al 6’ Melara spara di poco a lato dall’interno dell’area a conclusione di una buona azione di sponda di Ripa. Al 15’ arriva, meritatamente, il gol del vantaggio bustocco grazie a Pacilli. L’esterno sinistro di Cosco è bravo a mantenere la freddezza giusta per superare nell’uno contro uno il portiere Paoloni dopo un passaggio filtrante di Ripa. Al 18’ proprio il centravanti tigrotto potrebbe realizzare il raddoppio, ma la propria deviazione sul cross di Melara incoccia nella traversa a portiere battuto.
Nel momento migliore della Pro

la Cremonese trova il pareggio al 24’ con l’ex legnanese Nizzetto, che supera Caglioni con un gran sinistro dalla distanza. Al 33’ però l’infortunio di Melara obbliga Cosco a modificare l’assetto tattico, dovendo inserire Cristiano, schierando una linea mediana a tre con il neo entrato, Passiglia e Lombardi. Al 40’ Pacilli potrebbe riportare in vantaggio i suoi, ma il tentativo di tap in sfruttando una ribattuta di Paoloni su Ripa, finisce a lato. 

LA RIPRESA – Non fa tempo a ricominciare il secondo tempo che Gori al 1’ porta in vantaggio

la Cremonese con un diagonale dal vertice dell’area di sinistro su cui Caglioni non può nulla. Dopo i primi minuti nella ripresa si ferma anche Cristiano, subentrato nel primo tempo a Melara, per un altro problema fisico e mister Cosco è costretto ancora a cambiare la formazione, inserendo Chiecchi e avanzando Aquilanti. Al 13’ Coda, entrato ad inizio ripresa al posto di Musetti, porta sul 3-1

la Cremonese, chiudendo forse definitivamente la gara e superando Caglioni dopo un rimpallo a proprio favore. Prova una piccola reazione

la Pro, ma prima il sinistro di Lombardi finisce alto e stessa sorte ha il destro di Urbano al 16’ dopo uno slalom tra le maglie dei difensori grigiorossi. Al 20’ Caglioni deve compiere un mezzo miracolo su Guidetti per non far realizzare il quarto gol alla squadra di Venturato. Con il risultato in tasca 

la Cremonese rallenta i ritmi e gestisce la partita a proprio piacimento, mentre i tigrotti sembrano subire il colpo senza trovare la forza per reagire. In pieno recupero ancora Coda segna il definitivo 4-1 finalizzando una ripartenza dei grigiorossi che ritornano in vetta, complice il pareggio del Novara. Per la Pro, purtroppo, c’è tutt’altra classifica.

Cremonese – Pro Patria 4-1 (1-1)

Marcatori: al 15′ pt Pacilli (PP), al 24′ pt Nizzetto (C), Gori al 1’ st (C). Coda al 13’ st e al 47’ st (C).

Cremonese: Paoloni, Sales, Rossi, Fietta, Viali, Cremonesi, Gori (dal 35’ st Pradolin), Burrai (dal 1’ st Tacchinardi), Musetti (dal 1’ st Coda), Nizzetto, Guidetti. All. Venturato.
Pro Patria: Caglioni, Aquilanti, Barbagli, Passiglia, Pivotto, Rinaldi, Melara (dal 33’ pt Cristiano, dal 5’ st Chiecchi), Lombardi, Ripa (dal 1’ st Urbano), Serafini, Pacilli. All. Cosco.
Arbitro: Cafari di Cassino (Crispo e Paganessi).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.