Serata festosa e proficua a Fabiasco

Diverse decine di persone, compresi 6 candidati e 3 conferenzieri, erano presenti all’incontro promosso dalla lista Buonsenso a Fabiasco, il 5 maggio 2011

Riceviamo e pubblichiamo 
 
Diverse decine di persone, compresi 6 candidati e 3 conferenzieri, erano presenti all’incontro promosso dalla lista Buonsenso a Fabiasco, il 5 maggio 2011.
Inizia la candidata sindaco Nelda Braga Masotti, ricordando il miliardo di lire speso dal Comune, e quindi dai cittadini, in tre legislature negli anni 80/90, per la sistemazione della rete idrica, che a Cugliate Fabiasco funziona bene. Adesso si vuole andare verso società dove i privati hanno come scopo il profitto, e non il bene pubblico. Perciò si invita caldamente i cittadini ad andare a votare ai referendum esprimendo un chiaro sì, che vuol dire no alla privatizzazione dell’acqua.
Braga Masotti si congratula con l’attuale amministrazione per il sito Internet, fonte di informazioni inserite in modo chiaro anche per chi non è cliente abituale dell’Internet. Ma una nota va fatta: ci vorrebbe più interattività. Sarebbe bene favorire uno scambio di informazioni anche dal basso verso l’alto e non solo dall’alto verso il basso…
Tra le varie informazioni fornite dal candidato sindaco citiamo le spese sostenute dal Comune in campo sociale. In totale 282.000 euro dei quali 186.000 all’anno per le rette di alcuni minori inseriti in comunità. Una proposta che potrebbe favorire un notevole risparmio è quella di seguire l’esempio di alcuni Comuni del sud del varesotto, dove vengono create – a livello pluricomunale – reti di famiglie disposte ad accogliere prima che sia troppo tardi i minori in difficoltà. Si farà tesoro dell’esperienza di questi comuni e si inviteranno operatori competenti per creare, con i comuni vicini, esperienze simili che potranno portare ad un notevole risparmio per le casse comunali.
I due esponenti del circolo di Legambiente “La Fornace”, Biavaschi e Celant, hanno raccontato l’esperienza di 26 famiglie di Ispra che hanno formato un gruppo di acquisto per pannelli fotovoltaici installando oltre 100 chilowattora in pannelli, con un buon risparmio per tutti e per la natura. Biavaschi si è soffermato anche a spiegare come il costo dei pannelli sia in diminuzione e come esistano nuove tecnologie in questo campo che daranno i loro frutti nel prossimo futuro.
Molto seguita e apprezzata la presentazione multimediale di Fabio Bertocchi sulla raccolta differenziata. In particolare il consulente del settore rifiuti per i comuni di Cugliate Fabiasco e Cunardo ha sottolineato tra l’altro l’importanza della separazione della plastica, che potrebbe fornire risorse finanziarie al Comune, se fosse fatta come Dio comanda. Il consorzio che si occupa del riciclaggio della plastica (co.re.pla.) infatti, risarcisce i comuni che fanno correttamente la raccolta con 280 euro a tonnellata (prima fascia). In una seconda fascia, raccolta non perfetta, il risarcimento si aggira sui 150 euro a tonnellata. Ma purtroppo c’è una terza fascia: quando nel sacchetto giallo della raccolta ci sono troppi rifuti che non corrispondono alle regole, il comune deve pagare lo smaltimento come se si trattasse di rifiuti solidi urbani, oltre 100 euro a tonnellata e questo nei tempi recenti è capitato un po’ troppe volte.
Si tratta quindi di potenziare il lavoro di informazione e di convincimento. Per esempio va tenuto presente che la plastica riciclata dal Co.Re.Pla. riguarda la plastica degli imballaggi. Quindi nel sacchetto giallo non vanno messi, per esempio, imbuti, innaffiatoi, insomma tutti gli oggetti in plastica che non fanno parte degli imballaggi. Tanto meno bottiglie di vetro, carta, oggetti metallici come purtroppo ci ha mostrato con foto inequivocabili scattate da lui personalmente. Resta il fatto positivo che Cugliate (e Cunardo) sono tra i comuni che in provincia di Varese si distinguono come comuni “ricicloni” (così sono chiamati i comuni che operano bene da Legambiente). Si può, e si deve, migliorare.
Ricordiamo il prossimo appuntamento:
mercoledì 11 maggio al Bar Daytona (ex Capitano), sempre alle 21, con Giovanni Scolari, segretario regionale del sindacato ticinese OCST (tema: I frontalieri, problemi aperti e prospettive) e con Laura Filippini, ingegnere ambientale (riflessioni sul Piano di Governo del Territorio).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 maggio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.