I sindacati ringraziano i lavoratori: “Solo uniti possiamo vincere”

In un comunicato le associazioni sindacali fanno il punto della situazione dopo lo sciopero del 10 febbraio delineando gli scenari del passato e le sfide del futuro. Tutto con una certezza: "vi chiediamo di partecipare alle iniziative che in futuro metteremo in atto"

Le associazioni sindacali della pubblica amministrazione di Busto Arsizio ringraziano i lavoratori che hanno deciso di incrociare le braccia lunedì 10 febbraio. Lo fanno attraverso un comunicato congiunto nel quale si esprimono le ragioni del passato e le sfide del futuro chiedendo a tutti i dipendenti di continuare nella lotta unitaria.
Ecco il comunicato integrale da parte della RSU di Palazzo Gilardoni

Ringraziamo tutte le lavoratrici ed i lavoratori che hanno aderito allo sciopero del 10 febbraio, sappiamo che astenersi dal lavoro è un costo per tutti, soprattutto se consideriamo i magri stipendi che percepiamo… siamo però certi che sia l’unica via giusta e democratica rimasta a questo punto delle non trattative per poter contestare quelle scelte che l’amministrazione sta unilateralmente cercando di attuare nei confronti di tutti noi, e che sicuramente non favoriscono i dipendenti ma, viceversa, sono sempre più penalizzanti per tutte/i.

Dobbiamo quindi ripartire dal 10 febbraio, forti del vostro sostegno e continuare a lottare: solo così si potranno ottenere dei risultati e avere dei diritti sacrosanti.
Non sarà semplice lo sappiamo, lo abbiamo imparato, ma UNITI SI VINCE! Chiediamo a tutti di non farsi incantare dalle “avances” di qualche politico e/o dirigente che promette “mari e monti” e poi, puntualmente, a noi lascia le salite più ripide.

Solo chi Vi rappresenta, coloro che avete eletto, può, in tutta onestà, dire le cose come sono, si è visto in talune circostanze (vedi per es. la distribuzione della produttività, la mobilità interna ecc. ecc.), quindi vi chiediamo di partecipare alle iniziative che in futuro metteremo in atto poichè solo così potremo dire la nostra.

L’adesione è stata positiva, dispiace per chi ha scelto di non partecipare all’iniziativa, facendo probabilmente un torto a se stesso, non certo alle Rsu; siamo ancora a loro disposizione se vorranno chiederci spiegazioni sui motivi che ci hanno indotto a scegliere questa costosa forma di lotta.

Ciò detto Vi chiediamo ancora lo sforzo di partecipare alle prossime iniziative che programmeremo se l’amministrazione farà “orecchie da mercante”, dobbiamo dimostrare che i burattini sono altri, non noi, e che Mangiafuoco è, e deve rimanere, un personaggio delle favole.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore