Varese News

Busto Arsizio/Altomilanese

Per la festa dell’albero interrate 170 nuove piante

Un’iniziativa promossa dal Comune con la collaborazione di Legambiente, l’Ecomuseo del Paesaggio e degli Istituti scolastici Rapizzi e Manzoni

Parabiago
busto arsizio varie

Si è svolta ieri, per il Comune di Parabiago, la giornata della festa dell’albero, rimandata di una settimana per le cattive condizioni del tempo che non avrebbero permesso lo svolgersi delle attività previste con i ragazzi delle scuole cittadine. Un’iniziativa promossa dal Comune con la collaborazione di Legambiente, l’Ecomuseo del Paesaggio e degli Istituti scolastici Rapizzi e Manzoni.

“E’ sempre bello vedere i nostri ragazzi all’opera per salvaguardare l’ambiente della nostra città –afferma il Sindaco Raffaele Cucchi- e lo è ancora di più accompagnarli in questo percorso di educazione ambientale insieme ai loro insegnanti. Aggiungere verde al verde è sempre e comunque un investimento per un futuro più sostenibile a favore della salute di tutti. Ringrazio gli insegnanti, Legambiente e l’Ecomuseo per l’attività svolta anche quest’anno, ma soprattutto perchè ho visto ragazzi attenti e gioiosi di vivere questa esperienza.”.

170 in tutto le piantine che sono state accuratamente interrate presso l’Oasi di Pace e di Bellezza e presso l’Oasi Parades in via Unione, oltre che nei giardini delle scuole Rancilio di Villastanza, della materna di via 24 Maggio e della materna di via Gramsci.

Le piante sono state omaggiate dall’Associazione Internazionale UPM (Un Punto Macrobiotico) attraverso il progetto Un Bosco per la Città per la promozione dell’educazione ambientale all’interno delle scuole.

“L’idea di arricchire questo momento di educazione ambientale con il progetto Un Bosco per la Città –dichiara il maestro Roberto Morgese - è partita dalla scuola Manzoni, ma ha incontrato da subito l’entusiasmo anche delle altre scuole. Grazie a questo progetto promosso dalla regione e rivolto alle scolaresche, abbiamo potuto ottenere gratuitamente un discreto numero di piante da interrare. L’iniziativa, inoltre, si arricchisce del supporto di Arpa per porre ancora più attenzione, rispetto a quanto già non faccia il comune, nella promozione dell’educazione ambientale tra i ragazzi. Ci sono, per esempio, applicazioni che forniscono in continuazione materiale e pubblicazioni da scaricare destinate ai bambini.”.

Soddisfatto anche Claudio De Agostini di Legambiente: “Bella giornata, davvero piacevole ed educativa. I ragazzi si dimostrano sempre molto ricettivi in tema ambientale e questi sono momenti importanti per loro perchè rimangono in contatto con un ambiente ricco di biodiversità. Speriamo che queste occasioni servano per aiutarli a diventare cittadini con una maggior consapevolezza delle risorse ambientali che abbiamo, oltre a farli crescere insegnando loro ad apprezzare sempre più la natura avendone rispetto, anche attraverso un loro impegno personale nel mondo del volontariato.”.

In mezzo ai ragazzi anche Raul Dal Santo, responsabile dell’Ecomuseo del Paesaggio, Lucia Vignati dell’ufficio ecologia per introdurre l’iniziativa e il Consigliere comunale Gianemilio Belloni.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 novembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.