Helena Janeczek vince il Premio Strega 2018 con “La ragazza con la Leica”

La storia della fotografa di guerra militante Gerda Taro conquista i giurati

Generico 2018

Helena Janeczek è la vincitrice del Premio Strega 2018, con il romanzo “La ragazza con la Leica”.

Janeczek, nata in Germania da famiglia ebrea polacca, è residente a Gallarate, dove ha animato anche un festival letterario al femminile.

Il romanzo La ragazza con la Leica aveva già vinto il Premio Bagutta. Il libro è dedicato alla figura di Gerda Taro, giovanissima fotografa, compagna di Robert Capa, morta a neppure ventisette anni su un campo di battaglia nel 1937, durante la guerra di Spagna, nelle file repubblicane.
«Piena di gioia di vivere, animata da spirito d’indipendenza, con una grande voglia di libertà per sé e per gli altri» l’ha definita Janeczek durante l’intervista nella serata conclusiva. Gerda Taro: una vita breve e intensissima, riscoperta da Janeczek grazie a un lungo e accurato lavoro d’archivio.

In 71 anni, sono state dieci le donne vincitrici del Premio Strega: la prima, nel 1957, è stata Elsa Morante, seguita poi da Natalia Ginzburg, Anna Maria Ortese, Lalla Romano, Fausta Cialente, Maria Bellonci (fondatrice del Premio nel ’47), Mariateresa Di Lascia, Dacia Maraini, Margaret Mazzantini. E infine Melania Gaia Mazzucco, ultima donna a ottenere il riconoscimento, quindici anni fa, nel 2003.

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 06 luglio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore