Varese News

Lidia Macchi

Varese

“Quella lettera non l’ha scritta Binda”

Rinviato a giudizio Stefano Binda per l’omicidio di Lidia Macchi, ma è davvero lui il colpevole? Ecco cosa sostiene la difesa

Stefano Binda
(foto B), trasmesso dal programma di Retequattro: si tratta di un foglio anonimo recapitato a casa di Lidia Macchi nel giorno dei funerali della ragazza, il 9 gennaio 1987, che gli inquirenti ipotizzano essere dell’assassino. Una perizia disposta dalla

Aziende

Accademia Sol

Accademia Sol

Accademia Sol, Scuola di Naturopatia e Tecniche di Massaggio offre: Percorsi formativi accreditati SIAF con sbocchi professionali per futuri Naturopati

Notizie sponsorizzate

Senatore Cappelli: che pizza!

Al Canneto di Bodio Lomnago è arrivata la pizza Senatore Cappelli e con questo sono ben dieci gli impasti tra i quali scegliere

Opinioni