Trasloco del Circolo: ultima settimana di spostamenti

Traslocata la chirurgia mentre venerdì completerà l'ortopedia. Al pronto soccorso è arrivato il vigilantes

Un week end "tranquillo", con il consueto affollamento, e un lunedì mattina con una novità. Al Pronto soccorso di Varese da questa mattina, lunedì 7 maggio, è arrivata la guardia giurata, addetta a mantenere la calma tra quanti sono in lista per una visita o attendono un parente. Il battesimo del nuovo servizio, che va ad aggiungersi a quello notturno, non poteva avvenire in un giorno migliore: di lunedì, con la sala gremita di utenti in attesa e una coda agli sportelli dell’accettazione ( triage) decisamente lunga.

Intanto, nel nuovo monoblocco sono arrivati i pazienti del reparto di Chirurgia 2, diretta dal dottor Guffanti. Questa mattina "gli arancioni", come sono stati ribattezzati gli addetti al pedonaggio assunti per il trasporto delle persone e delle provette, hanno trasferito la trentina di pazienti ricoverati al terzo piano del padiglione centrale, finendo attorno alle 11.00: «È andato tutto bene – assicura il direttore del presidio Andrea Larghi – Ci vorrà ancora del tempo per assestarsi, ma si procede secondo programma. L’attività chirurgica urgente, per questa settimana, rimarrà ancora nel vecchio padiglione mentre da lunedì prossimo sarà operativo il blocco operatorio nuovo».

Domani sarà la volta dei pazienti ricoveratio nella Chirurgia diretta dal professor Dionigi e di quelli ricoverato in Chirurgia Toracica del primario Dominioni.
Mercoledì si tratterà di trasferire i ricoverati di urologia del professor Marconi.
Giovedì toccherà al reparto di otorino del professor Castelnuovo, mentre venerdì si concluderà definitivamente il trasloco con lo spostamento dei ricoverati di ortopedia del professor Cherubino.

Da settimana prossima, quindi, il grosso del lavoro sarà fatto anche se ci sarà bisogno di tempo per rodare l’intera macchina. Ancora oggi si registrano problemi, per esempio, per spostarsi all’interno del monoblocco a causa dei due percorsi distinti per personale sanitario e utenti in cui si può rimanere bloccati, per non parlare dei tanti deplorevoli scherzi che quotidianamente vengono fatti e che costringono il personale a lavorare per porvi rimedio. Una stupidità francamente incomprensibile.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 07 Maggio 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.