Gli stranieri a scuola di Costituzione

Presso il centro EDA parte il progetto regionale “A scuola di Costituzione” che coinvolge gli studenti stranieri

Gli stranieri a scuola di Costituzione italiana, ecco il progetto proposto per questo anno scolastico 2007-2008 dal centro di Educazione Degli Adulti presso le scuole medie Ponti di Gallarate. E’ una sfida impegnativa far conoscere la nostra costituzione agli immigrati, quando già i ragazzi italiani fanno fatica o sono poco interessati, ma le Ponti, all’avanguardia in questo tipo di esperienze, non si tirano indietro. Spiega la dirigente scolastica Carmela Locatelli: «Imparare a leggere la nostra costituzione è importante per tutti gli alunni, anche per gli alunni stranieri che così apprendono una parte fondamentale della storia italiana e vengono a conoscenza dei nostri valori, validi per la loro formazione e integrazione. La scuola per questi studenti non deve significare solo apprendere a leggere, scrivere e fare di conto, ma anche far conoscere i nostri principi, le nostre regole, i nostri diritti e doveri». Spiega la docente EDA Matilde Leone: «Certo occorre semplificare il testo e renderlo chiaro, ma gli stranieri sono entusiasti. Nelle nostre classi abbiamo anche docenti di arabo, laureati in giurisprudenza nel loro paese e persone interessate a capire le nostre leggi». Il percorso ideato dall’EDA di Gallarate sarà articolato in lezioni che tratteranno con gli studenti stranieri i temi fondamentali della democrazia, la solidarietà, l’uguaglianza, il diritto al lavoro, la libertà di culto, l’asilo politico. Una vera educazione alla cittadinanza e alla convivenza pacifica in Italia. Diversi sono gli argomenti e ancora più vari i modi con cui far capire questi concetti occidentali, a volte differenti dai principi degli stati di provenienza. Il concorso su base regionale e nazionale “A scuola di Costituzione”, ideato dal Centro di Iniziativa Democratica degli Insegnanti, con l’Associazione Nazionale Magistrati e la Fondazione Lelio e Lisli Basso-Issoco, sostenuta dal Ministero della Pubblica Istruzione, propone un’educazione alla legalità realizzando dei percorsi curriculari sulla costituzione. Il centro EDA di Gallarate dovrà inviare entro il 15 aprile 2008 il materiale prodotto dagli alunni. I giudici regionali selezioneranno poi i tre migliori lavori di ogni regione per ciascun grado scolastico da inviare a Roma, dove una giuria nazionale, di cui fa parte anche Tullio De Mauro, premierà tre lavori per ogni grado. Quanto è conosciuta la nostra costituzione? In generale poco, chissà mai che gli stranieri bagnino il naso agli italiani…

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 02 Novembre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.