Picchiano una guardia giurata per rubare la pistola

Due banditi hanno atteso la vittima appostati nel parcheggio di un grande magazzino, poi l'hanno investita e malmenata

Picchiato fino a costringerlo a non reagire più e a lasciare la sua pistola. E’ accaduto a una guardia giurata dipendente del "Corpo di vigilanza Città di Varese e Provincia" in servizio ad Arcisate. Durante un giro di controllo, nella notte tra martedì e mercoledì, la guardia ha raggiunto il piazzale del centro commerciale "Cavalca", in via Oberdan nella frazione Brenno Useria di Arcisate; lì è scesa dall’auto di servizio per verificare che tutto fosse in ordine, quando dal buio sono spuntate due persone . I due, che avevano il viso coperto, lo hanno prima investito con l’auto e lo hanno fatto cadere a terra poi gli si sono scagliati contro, lo hanno percosso violentemente fino a impedirgli di reagire. A quel punto gli hanno portato via la pistola e sono fuggiti a bordo di un’auto, un Fiat Punto. La vittima è riuscita a chiedere aiuto ed è stata soccorsa dagli uomini del 118. Portata in ospedale e medicata: guarirà in un mese.
L’auto dei banditi è stata poi ritrovata nella frazione di Piamo di Bisuschio.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 29 Novembre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.