Rubavano nelle case a Magnago e Turbigo, recuperata la refurtiva

Anche in questo caso un inseguimento si è concluso con la fuga a piedi dei malviventi e il recupero dei proventi dei furti

Martedì 20 novembre verso le ore 19.30, a Cuggiono in via Cimitero i Carabinieri della locale stazione, impegnati in un corso di servizio perlustrativo per il controllo del territorio, intercettavano una Opel Astra sw di colore grigio con a bordo tre individui, precedentemente segnalati quali autori di un furto in abitazione avvenuto poco prima a Turbigo.

Nel corso dell’inseguimento, l’auto dei ladri andava a scontrarsi con una Mercedes 320, senza causare feriti. Abbandonata l’auto, i ladri sono fuggiti a piedi nel centro abitato, facendo perdere le proprie tracce.

A bordo del mezzo, risultato rubato a Sedriano, nel Magentino, tre giorni prima, è stata rinvenuta varia refurtiva: due quadri ad olio su tela, sei orologi, tre telefoni cellulari, materiale elettronico vario ed altri oggetti personali per un valore complessivo sui 25.000 euro, il tutto rubato in vari appartamenti a Magnago e Turbigo nello stesso pomeriggio del 20.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 22 Novembre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.