Sciopero rinviato ma i voli Alitalia restano a terra

I sindacati hanno fatto slittare la protesta al 30 novembre, ma 30 aerei a Linate e più di un centinaio a Malpensa non sono partiti

Lo sciopero non c’è più, ma gli aerei Alitalia non decollano lo stesso. Accogliendo la richiesta della Commissione di garanzia infatti le sigle sindacali dei lavoratori dei trasporti di Linate e Malpensa hanno deciso di spostare l’agitazione da oggi, 22 novembre, al prossimo 30 novembre, limitando la protesta contro il trasferimento dei voli Alitalia da Malpensa a Fiumicino dalle 8 ore previste a 4 ore. La notizia è arrivata lunedì scorso, evidentemente troppo tardi per Alitalia per ripristinare i voli cancellati: così questa mattina 30 aerei a Linate e più di un centinaio a Malpensa non sono partiti. La tratta più colpita è la Milano-Roma, ma anche altre hanno subito cancellazioni. Arrabbiati i sindacati, che accusano la compagnia di «aver messo in piedi una ritorsione assurda contro sindacati e amministratori locali lombardi – attacca Dario Balotta, segretario regionale Fit Cisl -, cioè coloro che hanno protestato contro il piano dell’amministratore delegato Maurizio Prato. Nel management prevale la politica: quello che è accaduto è gravissimo, Enac dovrebbe togliere le licenze di volo ad Alitalia». Altri accusano Alitalia di aver voluto risparmiare soldi sulle spalle dei passeggeri con i 130 voli cancellati: lasciarli a terra ha voluto dire non trasferire gli equipaggi da Roma a Milano, come avviene tutte le mattine con i noti costi abnormi, dovuti alla mancanza nell’applicazione degli accordi tra Alitalia e sindacati. 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 22 Novembre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.