Tracce dell’infanzia, si è chiusa la mostra

Molte le visite per la singolare mostra organizzata all’interno della biblioteca

Si è chiusa con un gran numero di visite la mostra dedicata all’infanzia che si è svolta nel salone grande della biblioteca. L’iniziativa, dal titolo "Tracce di cultura dell’infanzia" è stata proposta dalla Coop Soc "La casa davanti al sole" e dal Gruppo Victor in collaborazione con la Bibilioteca Civica di Tradate. Il tutto a partire dal 10 novembre fino al 17 novembre.
«La mostra è stata frutto della raccolta effettuata nelle scuole della provincia di Varese di oltre 2500 disegni e vuole mostrare il percorso del disegno del bambino dallo scarabocchio al disegno dell’adolescente, evidenziandone le valenze simboliche e la funzione terapeutica – spiegano gli organizzatori -. Tutto ciò viene spesso, purtroppo,  svalorizzato dall’adulto che invita alla realizzazione di disegni stereotipati. La mostra è quindi un invito agli adulti che si occupano di minori affinchè sostengano e valorizzino la libera espressione grafica del bambino».
 

Galleria fotografica

Tracce dell'infanzia 4 di 10
Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 20 Novembre 2007
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Tracce dell'infanzia 4 di 10

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.