Cantiere aperto in Viale Europa

Il cantiere legato alla riqualificazione dell’arteria in vista dei Mondiali

Il Comune di Varese informa che da oggi, mercoledì 30 gennaio a partire dalle ore 8, verrà aperto il cantiere in viale Europa legato alla riqualificazione dell’arteria in vista dei Mondiali. Il primo tratto interessato è di 150 metri, nella parte iniziale del viale (in prossimità dell’incrocio con via Gasparotto). La parte su cui si lavorerà è lo spartitraffico, con la completa rimozione di quello esistente, la risistemazione e il riposizionamento dei lampioni, ma sarà necessario chiudere al traffico, sia verso il centro sia verso la periferia, le due corsie confinanti con la parte centrale. Così si procederà, a lotti di 150 metri, anche nelle prossime setttimane: il cantiere “proseguirà” verso il centro. L’amministrazione comunale si scusa con gli automobilisti per i possibili disagi.

Galleria fotografica

Lavori in viale Europa 4 di 11

L’opera di sistemazione lungo tutto il viale (rifacimento illuminazione, aiuole, alberatura e cordoli) ha un costo pari a 719mia euro.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 30 Gennaio 2008
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Lavori in viale Europa 4 di 11

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.