Corteo di estrema destra, ma non è quella ufficiale

Quaranta ragazzi manifestano con slogan razzisti e braccio teso. Dietro la sortita una guerra di potere

Manifestazione all’insegna di slogan fascisti e insulti contro i comunisti, gli immigrati in genere, gli albanesi, e chi ha la pelle scura. E’ questo il succo di una marcia compiuta da circa 40 giovani, questo pomeriggio (sabato), nel centro città. I ragazzi, che si definiscono di estrema destra e hanno firmato un volantino con il simbolo “Varese libera”, si sono dati appuntamento alle 15 in piazza Repubblica (nella foto di Salvatore Porcu). Nel volantino hanno scritto che non ne possono più dell’immigrazione e che la situazione deve cambiare, poi hanno disegnato, a pennarello, il simbolo della loro nuova formazione, infine hanno messo un numero di cellulare. Alle 15 erano in dodici, e le forze dell’ordine, schierate con uomini provenienti dai reparti di Milano e mezzi blindati di polizia e carabinieri, li guardavano a vista, guidati dai dirigenti e funzionari della Digos e della squadra mobile.  

Dopo un’ora e mezza di attesa, intorno alle 16 e 30, il corteo è partito. I ragazzi, alcuni giovanissimi, hanno attraversato via Volta, piazza S.Giuseppe, via Vittorio Veneto, e da via Avegno sono ritornati in piazza. Mentre camminavano in strada hanno cantato e inneggiato, hanno fatto più volte il saluto romano e urlato slogan razzisti. Alla fine del corteo, la Polizia ha identificato una buona parte dei partecipanti, ha realizzato filmati e probabilmente valuterà la trasmissione all’autorità giudiziaria degli slogan pronunciati durante la piccola e breve marcia, tra lo stupore dei varesini dediti allo shopping. La firma della manifestazione è tuttavia incerta, i ragazzi (foto, Salvatore Porcu) sostengono di essere giovani di estrema destra ma di avere organizzato tutto come privati cittadini, di non aver usato simboli di altre formazioni: hanno sventolato solo la bandiera italiana, insieme a qualche sciarpa nera con la celtica. Dietro la piccola manifestazione, gli inquirenti sospettano vi siano rivalità all’interno delle frange estreme della destra locale per il controllo della piazza.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 19 Gennaio 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.