I bimbi varesini imparano a scuola come usare l’acqua

Un'iativa di Sogeiva rivolta alle scuole elementari di Vrese: tante lezioni - gioco per capire come non sprecarla

In una zona come quella di Varese dove la crisi idrica è già stata toccata con mano e la preoccupazione per il suo ripetersi non è scemata, capita proprio a fagiolo l’iniziativo di formazione presentata da Sogeiva in collaborazione con il comune di Varese questa mattina, 16 gennaio 2008. La società per il trattamento delle acque rivolge infatti ai più piccoli la sua attenzione con “Accadueo – restituiamo acqua all’ambiente” un progetto nato con lo scopo di sensibilizzare i ragazzini delle elementari ad un uso corretto dell’acqua.

All’iniziativa presentata oggi hanno aderito 23 classi elementari – in prevalenza terze, quarte e quinte – di scuole sia pubbliche che private (tra le prime ci sono la Pascoli, la Cairoli, la Vidoletti, la IV Novembre, la de Amicis, la Morandi e la Baracca, mentre le seconde sono rappresentate da Scuola Bosina, Manfredini e Maria Ausiliatrice) per un totale di circa 500 alunni: che dalla fine di gennaio faranno 5 lezioni da un’ora su temi che spaziano dal ruolo dell’acqua nella civiltà nelle religioni e nelle culture ai problemi della prevenzione dall’inquinamento. Lezioni divertenti, che prevedono anche immagini al computer, giochi ed esperimenti. E tenute da esperti come il geologo Cristiano Nericcio, la Guardia Ecologica volontaria Gianluca Albertini e Paolo Frattini, animatore del progetto

Al termine del percorso, i bimbi che avranno partecipato non solo riceverano un attestato ma parteciperanno anche a un concorso in cui i piccoli protagonisti saranno chiamati a “produrre” poesie o testi di canzoni che abbiano l’acqua per oggetto. Per i vincitori, il montepremi in palio è di 5000 euro: in strumenti e materiale didattico per le loro scuole che si confronteranno anche in una giornata finale di giochi a maggio, tra gli alberi del parco Zanzi alla Schiranna.

A presentare l’iniziativa è stato chi nel comune ha maggiormente contribuito alla sua realizzazione: l’assessore all’istruzione Patrizia Tomassini,  l’assessore all’ambiente Luigi Federiconi e l’assessore alle partecipate Fabio Carella. «Iniziative come queste sono particolarmente importanti – ha spiegato Federiconi – sopratutto per cambiare la mentalità nei confonti di un elemento come l’acqua che è destinato a costare, tra ottant’anni, più della benzina».
«Ed è particolarmente importante che a sentire queste lezioni ci siano i bambini – ha aggiunto l’assessore Tomassini – perchè sono dei formidabili veicoli di istruzione anche per i loro genitori. Se imparano come comportarsi correttamente, infatti, sono i primi a pretendere da loro lo stesso comportamento».

L’iniziativa ha visto un’adesione superiore delle scuole alle aspettative e al budget iniziale: Sogeiva era infatti pronta all’adesione di quindici classi circa, che si sono subito rivelate più di venti.
Ma la società è pronta a replicare anche l’anno prossimo:
«Abbiamo intenzione di continuare sulla strada della sensibilizzazione, specialmente dei giovani – ha spiegato infatti il presidente di Sogeiva, Piero Palmucci – Tant’è vero che per ampliare il campo di queste iniziative abbiamo risparmiato un po’ anche sull’informazione pubblicitaria, per privilegiare la formazione diretta dei cittadini».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 16 Gennaio 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.